Samsung aumenta profitti dimenticando flop del Galaxy Note 7

Samsung aumenta profitti dimenticando flop del Galaxy Note 7

Samsung Electronics non ha avuto conseguenze negative dal flop del Galaxy Note7 grazie ai positivi risultati registrati dagli altri business, in particolare semiconduttori. Bene le vendite di Galaxy S7, e per il 2017 Samsung punta a nuovi servizi basati su intelligenza artificiale sugli smartphone premium.

 

Scritto da , il 24/01/17

Add to Flipboard Magazine. Flipboard
 
 

Samsung Electronics ha rivelato profitti non molto positivi per il suo terzo trimestre del 2016 a causa delle perdite dovute al richiamo del Galaxy Note7, ma la società ha decisamente recuperato nell'ultimo trimestre dell'anno grazie ai buoni risultati ottenuti dagli altri suoi business, in particolare quello dei chip.

La società ha registrato guadagni fiscali del quarto trimestre in linea con le aspettative stimate all'inizio del mese, guadagnando 9,2 trilioni di won (circa 7,2 miliardi di dollari) di profitto sulle vendite per 53,3 trilioni di won (circa 45,8 miliardi di dollari). Si tratta di una crescita di oltre il 50 per cento dei profitti rispetto allo stesso periodo di un anno prima, risultando il Q4 2016 il trimestre di Samsung più redditizio degli ultimi tre anni, nonostante il richiamo del Galaxy Note7 che ha visto l'azienda sudcoreana ritirare dal mercato uno dei suoi smartphone di punta dell'anno cinque mesi fa.

Gli analisti avevano previsto per il quarto trimestre 2016 di Samsung tra 6,66 miliardi di dollari e 7,23 miliardi di dollari di risultato operativo, per una crescita fino al 68% dal trimestre precedente. Il risultato operativo solo dal business dei semiconduttori è stato stimato a 3,3 miliardi di dollari, in crescita da 2,8 miliardi di dollari nel trimestre precedente. Il risultato operativo dal business mobile e IT era stato previsto modesto a 1.65 miliardi di dollari.

Mentre Samsung si conferma come il più grande produttore di chip in tutto il mondo, l’azienda sudcoreana potrebbe anche non avere avuto conseguenze negative dovute al richiamo del Galaxy Note7 ma se lo smartphone non avesse avuto i problemi che ha avuto allora Samsung avrebbe potuto vantare guadagni ancora migliori rispetto quelli registrati.

Samsung lo scorso 23 gennaio ha tenuto una conferenza stampa per rivelare il suo rapporto dettagliato relativo alla indagine condotta per il 'caso Galaxy Note7' per scoprire che cosa provocava nel phablet prima il surriscaldamento e poi l'esplosione. Motivi per i quali la società lo scorso ottobre ha preso la decisione di ritirare il dispositivo dal mercato, dopo aver gia' provato con un primo richiamo a sostituire tutte le batterie presunte causa del problema. Alla fine di tutto dei problemi sono stati riscontrati nelle batterie, testate troppo poco prima della immissione del dispositivo sul mercato. Il richiamo del Note7 ha abbassato i guadagni di Samsung nel terzo trimestre fiscale dello scorso anno rispetto a quelli previsti, fermati a 2,2 miliardi di dollari in meno rispetto alla previsione della società di 6,6 miliardi di dollari. Samsung nel quarto trimestre ha tuttavia gia' superato il calo del trimestre precedente.

Ad aiutare Samsung ci sono state nell'ultimo trimestre del 2016 le sue divisioni display e chipset. "I guadagni del quarto trimestre sono stati guidati dai componenti business, principalmente il settore delle memorie e il segmento dei pannelli display, che produce schermi OLED e LCD. Le vendite importanti di memorie di fascia alta e ad alte prestazioni e la migrazione e l'espansione del processo a V-NAND, oltre alle forti spedizioni di pannelli OLED e UHD di grandi dimensioni, hanno contribuito alla redditività", si legge nel rapporto di Samsung. Inoltre, il valore del dollaro USA più forte contro il won coreano ha avuto anche un impatto positivo sui profitti operativi della società nel suo Q4 2016.

Il business mobile ha registrato guadagni comunque positivi su base annua grazie alle vendite solide di prodotti di punta come Galaxy S7 e Galaxy S7 edge oltre al miglioramento della redditività dei modelli di fascia medio-bassa. La divisione Consumer Electronics ha registrato un calo degli utili, nonostante un aumento delle vendite di televisori premium tra cui SUHD e TV curve.

La divisione IT & Mobile Communications (IM) ha registrato 23.610 trilioni di won di ricavi consolidati e 2,50 miliardi di won di utile operativo nel trimestre. Il quarto trimestre ha visto una maggiore domanda nel mercato per smartphone e tablet a fine anno grazie anche alle festività.

Leggi anche: Galaxy Note 7, Samsung svela causa problemi: le Batterie. Ecco cosa e' successo

Guardando avanti al 2017, mentre è prevista una lenta crescita della domanda di smartphone, nuovi servizi legati alla IA dovrebbero essere fattori di differenziazione per l'industria quest'anno. Samsung cercherà di rafforzare la propria leadership di mercato e di guidare la crescita nel segmento premium degli smartphone puntando su design differenziato e caratteristiche innovative. L'azienda prevede inoltre di migliorare la competitività dei suoi modelli di fascia medio-bassa con l'introduzione di caratteristiche come la resistenza all'acqua e alla polvere e il riconoscimento delle impronte digitali. Inoltre, la società continuerà a rafforzare le sue competenze su software e servizi ampliando la diffusione di servizi quali Samsung Cloud e Samsung Pay, e con l'introduzione di servizi basati su intelligenza artificiale sugli smartphone premium.

Dopo il caso Note7, per il 2017 la priorità della società sarà quella di garantire la sicurezza dei consumatori e la qualità dei suoi prodotti, migliorando i processi di controllo dei prodotti, attuando nuove misure di prevenzione dei rischi e attivando un team dedicato di esperti.

Nel primo trimestre del 2017, anche se un calo della domanda per gli smartphone e tablet è prevista a causa della stagionalità, Samsung prevede maggiori spedizioni di smartphone di fascia media e bassa grazie alle serie Galaxy A e J, che dovrebbero contribuire alla crescita su base trimestrale delle vendite, mentre l'utile è previsto ridursi leggermente rispetto al trimestre precedente a causa di un aumento delle spese tra cui per il marketing.

Per quanto riguarda il business Networks, il continuo roll-out dei servizi 4G LTE nei mercati globali ha contribuito ad aumentare le vendite e migliorare gli utili nel quarto trimestre. Samsung punta a mantenere le vendite solide nel primo trimestre grazie alle nuove opportunità offerte dal 4G nei mercati emergenti, nonché l'espansione delle attività LTE con i clienti esistenti. Nel 2017, la società continuerà a mantenere l'attuale momento di vendite con l'espansione delle attività LTE nei mercati emergenti.

Il business dei semiconduttori ha registrato 4.95 trilioni di won di utile operativo sui ricavi consolidati pari a 14.86 miliardi di won nel trimestre. Per NAND, la domanda di prodotti mobili come SSD ad alta densità è rimasta solida, mentre l'offerta del settore è stata limitata. La società ha registrato una crescita significativa su base trimestrale rispondendo alla domanda di SSD di fascia alta basati su V-NAND. Per DRAM, le condizioni di domanda e offerta sono rimaste favorevoli. La società ha realizzato guadagni solidi concentrandosi su "un mix di prodotti mirati al profitto e affrontando l'aumento della domanda per dispositivi mobili, in particolare per gli smartphone, PC di fascia alta e server dei data center". Guardando alle prospettive del business dei semiconduttori per il 2017, è prevista una domanda stabile.

Dal rapporto finanziario di Samsung viene quindi confermato che la società vuole puntare su "servizi basati su intelligenza artificiale sugli smartphone premium" il che inevitabilmente ci riconduce all'assistente virtuale Bixby atteso al debutto in aprile sul Galaxy S8 in arrivo.
Leggi anche:
Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind