DAZN, disservizio del 11 Aprile 2021 causato da un partner: cosa e' successo

DAZN, disservizio del 11 Aprile 2021 causato da un partner: cosa e' successo

Nella giornata di domenica 11 aprile 2021, sul servizio di streaming DAZN non è stato possibile seguire in diretta le partite di calcio di Serie A e Serie B a causa di un problema originato da un partner europeo di DAZN: ecco cosa è successo.

 

Scritto da il 12/04/21 | Pubblicato in DAZN | | | Archivio 2021

Seguici su

 
 

La giornata di domenica 11 aprile 2011, brutta e piovosa, ha portato molti italiani a starsene dentro casa per seguire in diretta la partita della propria squadra del cuore, principalmente Serie A e B... o almeno questo era il programma se solo DAZN, il servizio di streaming dove poter seguire le partite di Serie A Inter-Cagliari (12:30) e Verona-Lazio (15:00) così come tutte le partite di Serie B del pomeriggio, avesse funzionato. Nonostante alcui fortunati abbonati a DAZN sono riusciti a seguire le partite in diretta, alcuni comunque con dei problemi di buffering mentre altri senza problemi, la maggioranza degli utenti non è riuscita a vedere le partite. Perchè?

Per gli utenti che hanno riscontrato il disservizio non si è trattato di un consueto problema di buffering, proprio il video non partiva per qualunque contenuto selezionato, da qualunque piattaforma (app su smart tv, Sky Q, smartphone, tablet, Fire TV, ecc. ma anche via web). DAZN, mentre il disservizio era in corso, si è prontamente scusata con i propri abbonati, su tutte le sue pagine social ma anche con un banner visibile in primo piano all'interno della sua app. E proprio nelle pagina social di DAZN è stato spiegato inizialmente un minimo di cosa stava succedendo:

"Siamo molto dispiaciuti di quanto sta accadendo oggi sulla piattaforma DAZN. Il problema è derivato dal fallimento del servizio di autenticazione fornito da un nostro partner esterno che non è stato in grado di risolvere velocemente applicando le previste procedure di backup, pur avendo ricevuto da parte di DAZN informazioni tempestive e collaborazione immediata. Il nostro partner è attualmente al lavoro per risolvere una problematica che sembra coinvolgere più paesi a livello europeo e stiamo investigando ulteriormente la natura del danno ed eventuali responsabilità".

A problema risolto, DAZN ha svelato quale suo partner europeo è stato coinvolto dal problema:

"Siamo molto amareggiati per quanto accaduto oggi sulla nostra piattaforma. Siamo assolutamente consapevoli della grande responsabilità che abbiamo nei confronti di tutti i tifosi e dell'intero mondo dello sport. Come comunicato in precedenza, stiamo indagando il problema originato dal nostro partner Comcast Technology Solutions (CTS), che ha avuto un impatto su DAZN e su altri broadcaster europei. Siamo profondamente dispiaciuti e adotteremo ogni opportuno provvedimento per quanto accaduto."

Da segnalare che le partite trasmesse in streaming da DAZN sono state visibili, oltre che a coloro a cui l'app funzionava, anche sul canale satellitare DAZN1 di Sky aperto agli abbonati Sky con offerta Sky-DAZN attiva, un canale nato dall'accordo Sky-DAZN per venire incontro agli abbonati Sky con decoder non connesso ad internet.

Ora, DAZN ha avuto qualche problema di rodaggio tre anni fa quando ha debuttato in Italia ma sostanzialmente in questi ultimi tre anni ha funzionato sempre, problemi possono capitare a tutti i servizi di streaming. In questo caso, stando ai comunicati diffusi da DAZN, la colpa non è stata sua ed ha cercato di risolvere il problema nel più breve tempo possibile. Nonostante questo ci sono molte lamentele sul disservizio che c'è stato da parte degli abbonati a DAZN. E' invece da apprezzare il fatto che DAZN è stata vicina ai propri clienti, tenendoli costantemente informati su quanto stava accadendo.

DAZN costa 9,99 euro al mese e consente la visione in streaming, live e ondemand, di moltissimi sport, tra cui tre partite di Serie A di calcio per ogni turno. Dal prossimo anno, e per il prossimo triennio, su DAZN si potrà, invece, seguire tutta quanta la Serie A di calcio: è logico presumere che la piattaforma sarà potenziata, anche in vista dell'aumento del canone di abbonamento previsto.

Leggi anche:
Leggi anche:
 
Le comunicazioni di DAZN nella sua pagina Facebook
Le comunicazioni di DAZN nella sua pagina Facebook