Android 11 per Android TV annunciato con miglioramenti a Prestazioni e Privacy

Android 11 per Android TV annunciato con miglioramenti a Prestazioni e Privacy

Arrivano su Android TV miglioramenti delle prestazioni e della privacy, nuove funzionalità su misura pensate per la TV e strumenti aggiornati per gli sviluppatori.

 

Scritto da , il 23/09/20

 

Seguici su

 
 

E' tradizione l'annuncio da parte di Google della nuova versione di Android TV poco dopo il rilascio della nuova versione di Android per smartphone e tablet, e quest'anno non è da meno: è ora stato introdotto Android 11 per Android TV. Al momento solo per i produttori di TV (gli 'OEM') che nei prossimi mesi potrano quindi lanciare sul mercato nuovi televisori con Android 11 e aggiornare i loro dispositivi più recenti a quest'ultima versione.

"Seguendo il rilascio per dispositivi mobili, stiamo lanciando Android 11 su Android TV per portare le ultime funzionalità della piattaforma sul grande schermo" ha comunicato Wolfram Klein, Product Manager di Android TV.

Gli utenti di Android TV, che alimenta televisori di vari brand tra cui Sony, TCL, Philips e altri, non devono aspettarsi molte novità con l'aggiornamento della piattaforma alla più recente versione Android 11, ma comunque sufficienti. In particolare, Google ha detto che Android 11 su Android TV introduce miglioramenti delle prestazioni e della privacy, nuove funzionalità su misura pensate per la TV e strumenti aggiornati per gli sviluppatori. Inoltre, questa versione abilita molte delle funzionalità che sono state annunciate dagli sviluppatori di Android durante la #11WeeksOfAndroid, la maratona di 11 weekend (dal 15 giugno al 28 agosto 2020) in cui sono state presentate ed approfondite novità dal mondo di Android.

Cosa aspettarsi da Android 11 su Android TV

Per garantire che i dispositivi TV funzionino in modo rapido e sicuro, Android 11 introduce miglioramenti delle prestazioni, come una migliore gestione della memoria e funzionalità per la privacy, come le autorizzazioni "una tantum" che consentono alle app di chiedere un accesso "monouso" ai permessi più sensibili quali il microfono, la fotocamera e la posizione.

Alcuni display possono eseguire la post-elaborazione grafica che migliora la qualità grafica ma può aumentare la latenza. I display più recenti che supportano HDMI 2.1 hanno una modalità di bassa latenza automatica (ALLM), che riduce al minimo la latenza disattivando questa post-elaborazione. In Android 11, una finestra di dialogo di un'app può richiedere all'utente il permesso che venga utilizzata la modalità a bassa latenza automatica o la modalità di gioco, se disponibile, richiedendo una post-elaborazione minima. Ciò torna particolarmente utile per le applicazioni di gioco e di videoconferenza, dove una bassa latenza è più importante che avere la migliore grafica possibile.

Vengono poi introdotti il supporto esteso per gamepad, la modalità di avvio silenzioso per gli aggiornamenti di sistema, le richieste di inattività e un supporto avanzato per la configurazione dei tasti per consentire un maggiore controllo sulle funzioni della TV. E poi ancora, un nuovo framework per la gestione dei LED di sistema e dei pulsanti fisici per la disattivazione del microfono utile nei dispositivi con integrati microfoni a lungo raggio (vengono utilizzati sempre più spesso per consentire il richiamo dell'attenzione dell'Assistente Google a mani libere, senza bisogno di premere un tasto sul telecomando ma rivolgendosi direttamente al televisore). 

Con Android 11 per Android TV viene anche introdotta la funzionalità Test Harness per gli sviluppatori di app di terze parti che desiderano automatizzare un dispositivo o una flotta di dispositivi. La funzione fornisce un metodo per cancellare tutti i dati utente su un dispositivo Android, conservare le chiavi ADB e saltare tutte le schermate di configurazione per la prima volta. Ciò consente all'utente di eseguire un test dell'interfaccia utente immediatamente dopo l'avvio senza alcuna interazione manuale. Viene anche aggiunto il supporto del Play Store nell'emulatore di Android TV per aiutare gli sviluppatori ad ispezionare senza problemi le proprie app durante lo sviluppo.

I produttori di TV che hanno scelto la piattaforma Android TV per i loro televisori lanceranno nuovi TV con Android 11 e aggiorneranno i dispositivi esistenti compatibili ad Android 11 nei prossimi mesi. Al momento, Android 11 è ora disponibile come aggiornamento di sistema per ADT-3, il piccolo box di streaming lanciato da Google per gli sviluppatori che gli permette  di testare le applicazioni che stanno sviluppando nell'ambiente Android TV aggiornato sempre alla piu' recente versione.

E' ancora presto per dire quali modelli di televisori potranno essere aggiornati ad Android 11, presumibilmente saranno aggiornati i dispositivi di fascia media/alta degli ultimi due anni.


Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria