Apple Watch: come aumentare la durata della batteria

Apple Watch: come aumentare la durata della batteria

 

Scritto da , il 07/05/15

Seguici su

 
 

Non sappiamo ancora quando l'Apple Watch sarà disponibile per la vendita in Italia, ma nell'attesa ecco alcuni utili consigli per poter ridurre i consumi energetici del primo smart watch della Mela morsicata.

Alcuni prodotti Apple da sempre sono dei campioni di autonomia, pensiamo ad esempio all'iPad oppure ai vari modelli della famiglia Macbook, ma lo stesso discorso non vale per l'iPhone. Il popolare melafonino infatti non riesce a superare la classica giornata d'utilizzo, e soltanto con l'ultimo iPhone 6 Plus la situazione è migliorata (ma questo perchè il Plus è un phablet con una batteria più capiente, e non uno smartphone ndr). Purtroppo anche il nuovo Apple Watch non dura moltissimo, ma esistono alcuni accorgimenti per poter migliorare un po' l'autonomia complessiva del device. Certo, non bisogna aspettarsi dei miracoli, ma il miglioramento è comunque significativo.

Prima di tutto, assicuriamoci di scegliere la giusta schermata principale per la visualizzazione dell'ora. Quella di Topolino tutta animata è certamente molto bella, ma al tempo stesso consuma parecchia batteria. Tutte le schermate animate, chi più e chi meno, hanno un impatto negativo sull'autonomia dello smart watch, e se siamo interessati ad avere una durata superiore alla media, allora bisogna accettare qualche compromesso.

Ecco quindi che è meglio impostare una schermata statica, e non una dinamica, preferendo quelle che usano molto il nero. Come mai? Il motivo è presto detto: l'Apple Watch ha un display di tipo OLED, e per il colore nero i pixel semplicemente si spengono, mentre per i colori più vivaci c'è un maggior utilizzo di energia. Ma come facciamo a cambiare la schermata principale dell'orologio? È molto semplice: sfruttando la tecnologia Force Touch, premiamo a fondo sul display, e in un attimo comparirà la schermata di selezione di una nuova grafica. Detto, fatto.

Il secondo consiglio che ci sentiamo di dare riguarda la luminosità del display: è vero che uno schermo luminoso è bello da vedere e più facile da leggere sotto la luce del sole, ma è altrettanto vero che un livello troppo elevato di luminosità può abbassare notevolmente la durata della batteria. Come si riduce la luminosità negli smartphone e tablet per risparmiare energia, la stessa cosa bisogna fare con l'Apple Watch. Il modo più semplice e rapido per effettuare l'operazione è aprire la companion app dell'Apple Watch sull'iPhone, fare tap su "Luminosità e dimensioni del testo" e abbassare il livello della luminosità sotto il 50%. Possiamo fare la medesima cosa anche sull'Apple Watch, premendo la Corona Digitale per accedere alla schermata delle Impostazioni > "Luminosità e dimensioni del testo". A voi la scelta.

L'interfaccia grafica dell'Apple Watch è ricca di animazioni ed effetti visivi. Tutto molto carino da vedere, ma anche in questo caso vengono registrati dei consumi extra della batteria. Per fortuna, i tecnici di Apple hanno previsto la possibilità di ridurre i vari effetti grafici e di trasparenza dei menu, così da alleggerire il carico di lavoro del chip grafico. Una cosa del genere è possibile anche sull'iPhone e sull'iPad. Apriamo la companion app dello smart watch, scegliamo "Generale" e quindi "Accessibilità". Da questa schermata abbiamo la possibilità di ridurre a piacimento l'effetto trasparenza e le animazioni dei menu dell'orologio.

Tornando al discorso del display e della visualizzazione dei colori, possiamo migliorare l'autonomia attivando la modalità di visualizzazione in scala di grigi. Certo, l'effetto finale non è molto bello, ma può essere utile nel caso la batteria dello smart watch sia a livelli molto bassi, attorno al 20-15% per intenderci. Per attivare la modalità "Scala di grigi" basta aprire le impostazioni dell'Accessibilità, sempre dalla companion app dell'iPhone. Tale modalità è molto utile anche per tutte quelle persone che hanno delle difficoltà a percepire le differenze dei colori.

Concludiamo la guida di oggi parlando della modalità di risparmio energetico inclusa dalla stessa Apple: molti non lo sanno, ma non appena l'Apple Watch ha l'autonomia inferiore al 10%, si attiva automaticamente una modalità fatta apposta per ridurre al massimo i consumi energetici. Tutte le notifiche vengono disattivate, così come i sensori e la connettività. Non è nemmeno possibile utilizzare le varie applicazioni installate, e di conseguenza al polso non abbiamo più uno smart watch, ma un semplice orologio digitale. Nel caso non vi interessi tutto ciò, potete disattivare in qualsiasi momento la modalità di risparmio energetico dalle impostazioni del device.

In conclusione, per avere una buona autonomia dell'Apple Watch è bene seguire tutti i consigli che vi abbiamo dato, oltre a limitare l'utilizzo delle applicazioni di fitness e di geolocalizzazione. Se poi ad esempio vi interessano soltanto le notifiche di Twitter, è inutile tenere attive anche quelle di Facebook, dei messaggi, e così via..


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple Watch: come aumentare la durata della batteria


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?