Apple a Samsung Display ordina 70 milioni di pannelli OLED

Apple a Samsung Display ordina 70 milioni di pannelli OLED

Samsung Display potrebbe essere il fornitore esclusivo dei pannelli AMOLED per l'iPhone premium atteso nel 2017.

 

Scritto da , il 04/04/17

Seguici su

 
 

Samsung Display, una controllata di Samsung Electronics, avrebbe un accordo con Apple per fornire alla società con sede a Cupertino circa 70 milioni di pannelli OLED per i prossimi iPhone in arrivo quest'anno sul mercato. Questa è l'ultima cifra di una serie trapelate nei mesi scorsi circa la fornitura di pannelli OLED per iPhone da Samsung nel 2017.

Da Apple ci si aspetta quest'anno, o massimo nel 2018, la svolta per quanto riguarda il tipo di pannello display da usare sui melafonini, passando da un pannello LCD a OLED. Ed è da un anno che si vocifera che sarà Samsung Display ad occuparsi della fornitura di pannelli OLED per Apple, probabilmente anche in esclusiva.

Nel mese di aprile dello scorso anno è emerso che Apple ha chiuso  un contratto di tre anni con Samsung per la fornitura di 100 milioni di pannelli OLED in totale. Il The Investor ha poi riportato nel mese di febbraio che Apple avrebbe integrato il contratto con un secondo accordo per aggiungere altri 60 milioni di schermi OLED flessibili per un ulteriore costo di 4.3 miliardi di dollari. Questo per via della previsione che 70 milioni di iPhone 8 venduti. Se la matematica non è un'opinione, quindi, sarebbero 160 milioni i pannelli OLED commissionati a Samsung Display per un prossimo iphone.

Ora, l'Asian Review Nikkei riporta che Apple ha chiesto a Samsung Display un totale di 'soli' 70 milioni di display OLED da produrre per iPhone di quest'anno, con Samsung. Secondo David Hsieh della società di ricerca IHS Markit, anche se Apple ha ordinato 70 milioni di unità di pannelli OLED a Samsung, il produttore sudcoreano in realtà si prepara produrre 95 milioni di pannelli quest'anno, per essere pronta nel caso in cui la domanda di iPhone con display OLED sarà superiore rispetto alle previsioni.

E' stato stimato che a Apple il costo per singolo display OLED ammonta a 71 dollari, quasi il 50% in piu' rispetto al costo di 40 dollari di un pannello LCD per iPhone 7, principale motivo per il quale ci si aspetta un costo dell'iPhone 8 rialzato e che potrebbe partire da 1000 dollari.

Un display OLED è migliore di un display LCD perchè in grado di emettere luce propria: un display LCD necessita invece di componenti aggiuntivi per essere illuminato. L'utilizzo di display OLED, quindi, puo' portare alla riduzione dello spessore dei pannelli stessi, e quindi anche dello smartphone.

Al di là di quale sia il numero reale di display OLED che Apple ha commissionato a Samsung Display, sembra cosa sicura che il melafonino sia prossimo a cambiare finalmente tipologia di pannello display, un tipo di pannello gia' ampiamente utilizzato dalla concorrenza.

Samsung Display fornitore esclusivo del pannello OLED di iPhone?

Apple solitamente quando prevede di dover aver bisogno di grandi quantità di unità di suoi prodotti divide gli ordini dei componenti a più fornitori, ma nel 2017 si prevede un'eccezione per quanto concerne la fornitura dei pannelli display per gli iPhone in arrivo. Stando alle ultime indiscrezioni, Apple lancerà tre nuovi iPhone in questo nuovo anno 2017, ciascuno con una dimensione del display diversa: 4,7 pollici, 5,5 pollici e 5,8 pollici. Quest'ultimo dovrebbe essere il primo iPhone ad avere un pannello OLED, mentre per gli altri due sono previsti pannelli LCD tradizionali.

Samsung Display è uno dei fornitori di pannelli display più importanti del mondo per il mercato degli smartphone, e gia' in passato ha realizzato display per prodotto Apple, solo mai in esclusiva. 20 milioni sono i pannelli AMOLED che in un solo mese la società dovrebbe riuscire a fare.

Digitimes scrive:  "Samsung Display diventerà il fornitore esclusivo dei pannelli AMOLED per i nuovi dispositivi iPhone di Apple che saranno lanciati nel 2017. (...) Samsung Display sarà in grado di fornire 20 milioni di unità nel massimo di un mese, secondo i responsabili della supply chain con sede a Taiwan. Apple lancerà nuovi modelli di iPhone da 4.7, 5.5 e 5,8 pollici nella seconda metà del 2017, con pannelli TFT-LCD da utilizzare in due modelli e AMOLED per il modello da 5,8 pollici, hanno detto le fonti."

Si stima che Apple riuscirà a spedire nel 2017 tra le 60 e 70 milioni di unità di iPhone con schermo AMOLED da 5,8 pollici. La produzione è prevista iniziare nel mese di marzo 2017 in piccoli volumi, mentre dovrebbe aumentare la produzione tra maggio e giugno.

Samsung sta già fornendo ad Apple i display OLED per l'orologio Apple Watch e produce anche i display a LED per iPad.

Samsung Electronics è il più grande cliente di Samsung Display per i pannelli AMOLED, dal momento che li utilizza per la maggior parte dei suoi smartphone di nuova produzione, e in particolare i pannelli flessibili sono utilizzati negli smartphone 'Edge' ovvero quelli con i lati dello schermo curvati verso il basso, come in Galaxy S7 edge. La domanda di pannelli a Samsung Display da parte di Samsung Electronics crescerà a 290 milioni di unità nel 2019, secondo le previsioni di Digitimes Research.

Diversi produttori di smartphone con sede in Cina, tra cui Vivo, Oppo, Gionee, Huawei e Lenovo, hanno adottato o prevedono di adottare pannelli AMOLED nei loro prossimo dispositivi, e le spedizioni di pannelli di Samsung Display a queste società aumenteranno da 99 milioni di unità nel 2016 a 150 milioni di unità nel 2019, secondo Digitimes Research.

Samsung Display anche se resterà leader tra i produttori di display AMOLED avrà comunque dei concorrenti da cui difendersi - Japan Display, Sharp, e altri produttori di pannelli con sede a Taiwan dovrebbero aumentare la produzione di pannelli AMOLED molto presto, e Digitimes Research prevede che Samsung display dovrà affrontare la concorrenza dal 2019. Si puo' quindi non dare per scontato che Samsung non resterà un fornitore esclusivo di Apple per lungo tempo, anche perchè sarà la qualità dei pannelli dei vari fornitori a decretare il successo di uno piuttosto che di un altro.

La società giapponese Sharp, conosciuta per la fabbricazione di televisori e display, è attualmente uno dei principali fornitori di pannelli LCD di Apple per i suoi prodotti. Secodo indiscrezioni, Sharp sta cercando di tutelarsi per evitare di perdere un cliente importante. Detto questo, Sharp ha riferito all'inizio del 2017 di voler investire 100 miliardi di yen (865 milioni dollari) per avviare una nuova linea di produzione di display OLED presso lo stabilimento di Zhengzhou di Foxconn. Dal momento che la nuova linea di produzione di pannelli OLED di Sharp si prevede sarà pronta solo nel 2019, non sarà comunque in grado di fornire i pannelli per il primo iPhone con display OLED, il presunto iPhone 8, atteso se non gia' quest'anno nel 2018. Sarà pertanto Samsung Display a fornire in esclusiva i display OLED per il primo melafonino dotato di questo tipo di pannello.

In precedenza, un rapporto dell'organizzazione cinese Nikkei ha riferito che Apple ha contattato Samsung e LG nel dicembre del 2015 per vedere se fossero in grado di produrre volumi importanti di pannelli OLED per poterli utilizzare su un nuovo modello di iPhone. Per Nikkei Samsung ha investito 6,8 miliardi di dollari per aumentare la propria capacità produttiva di questo tipo di display OLED. Questo investimento servirebbe per aumentare e migliorare la qualità delle attrezzature e aumentare il personale nelle fabbriche per consentire un aumento dei volumi di produzione. L'investimento dovrebbe essere suddiviso in un investimento iniziale di 2,5 milioni di dollari circa nel 2016 per garantire la produzione di 30/45mila display OLED al mese, seguito da un ulteriore investimento di circa 4,1 milioni di dollari nel 2017 per produrre altri 45mila display al mese.


Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind