Apple risolve bug della data impostata al 1970 che bloccava iPhone e iPad

Apple risolve bug della data impostata al 1970 che bloccava iPhone e iPad

Apple con iOS 9.3 ha risolto il problema per il quale la modifica manuale della data a maggio 1970 o data precedente poteva impedire l'accensione del dispositivo iOS in seguito a un riavvio.

 

Scritto da , il 22/03/16

Seguici su

 
 

Apple ha risolto con l'aggiornamento iOS 9.3 il bug scoperto qualche settimana fa sui dispositivi Apple che ha coinvolto molti iPhone e iPad, quello in cui bastava un cambio di data precisa per andare a bloccare il terminale. 

Nel changelog completo di iOS 9.3 rilasciato da Apple leggiamo ad un certo punto che l'update va a risolvere "un problema per il quale la modifica manuale della data a maggio 1970 o data precedente poteva impedire l’accensione del dispositivo iOS in seguito a un riavvio". Pertanto, chi aggiorna a iOS 9.3 il proprio dispositivo Apple non dovrebbe piu' preoccuparsi del bug qui sotto descritto.

Per dimostrare l'esistenza del bug, quindi per andare a forzare manualmente il blocco del dispositivo, gli utenti dovevano andare nel menu Data e Ora in Impostazioni, disattivare l'opzione "Imposta automaticamente" e poi manualmente impostare la data al 1 Gennaio 1970. Una volta che la nuova data era impostata, al riavvio del dispositivo rimaneva bloccata l'immagine al logo Apple.

Nel video qui sotto condiviso su YouTube potete vedere come il bug andava a bloccare il telefono al riavvio.

Qualsiasi opzione di ripristino disponibile non funzionava bene, anche se alcune persone hanno riferito che il loro dispositivo è tornato a funzionare parecchie ore più tardi ma con prestazioni a rilento. Se il telefono veniva spento e riacceso non veniva avviato il sistema, e non funzionava nemmeno il riavvio del telefono collegato ad iTunes. L'unico modo per riavere il telefono come prima era recarsi presso un Apple Store.

E' stato un caso estremo, nel senso che bisognava proprio andare a cercare il bug per andare a bloccare il telefono, ma per fortuna è bastata qualche settimana per Apple per risolverlo facilmente con un aggiornamento software.

Un post su Reddit ha suggerito che il bug poteva essere correlato ai fusi orari, dal momento che retrodatare la data fino al 1 Gennaio 1970 potrebbe impostare l'orologio ad un valore minore di zero. Infatti, si dice che il 1 Gennaio 1970 sia "l'anno zero" nei sistemi informatici, in quando una data antecedente non si puo' impostare. In base ai feedback sul post di Reddit, gli utenti in America con fusi orari GMT negativi sono stati colpiti, ma un utente con il fuso orario impostato a Pechino (GMT+) non ha replicato il bug. Seguendo questa logica, il fuso orario in Italia GMT+1 non doveva creare problemi.

Il bug su quali dispositivi si è riscontrato? Apple iPhone e iPad con almeno sistema operativo aggiornato a iOS 8 e con processori a 64 bit, quindi: iPhone 5s, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s e iPhone 6s Plus, iPad Air 2, iPad Mini 3 e iPad Mini 4, e la sesta generazione di iPod Touch. Modelli più vecchi come iPhone 4S, 5 o iPad 2 non avevano problemi.

Ripetiamo: il bug è stato risolto da Apple con l'aggiornamento iOS 9.3, disponibile dal 21 marzo.

Apple - bug data 1 Gennaio 1970



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple risolve bug della data impostata al 1970 che bloccava iPhone e iPad


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?