Spotify Free si rinnova: musica on-demand da 15 playlist personalizzate anche offline

Spotify Free si rinnova: musica on-demand da 15 playlist personalizzate anche offline

I clienti che non pagano Spotify possono scaricare sul telefono per l'ascolto offline la musica contenuta in 15 palylist personalizzate.

 

Scritto da , il 24/04/18

Seguici su

 
 

Spotify ha aggiornato la versione accessibile gratuitamente del suo servizio musicale, il primo cambiamento del prodotto da quando la società di streaming è diventata pubblica con la quotazione in Borsa al New York Stock Exchange di Wall Street. La nuova esperienza di Spotify Free cambia la fruizione del servizio di streaming musicale in versione gratuita sui dispositivi mobili ed è stata annunciata nel corso dell'evento che la società ha tenuto a New York il 24 aprile, evento da cui erano attesi annunci ben piu' interessanti - tra cui il lancio di un dispositivo hardware e di Spotify HiFi - ma per i quali forse bisognerà aspettare ancora.

Una volta che l'app viene aggiornata alla nuova esperienza gli utenti di Spotify Free (la versione gratuita del servizio di streaming, quella che non si paga ed è supportata dalla pubblicità) possono scaricare sul telefono/tablet per l'ascolto offline la musica contenuta in 15 palylist, da cui possono anche scegliere quale brano ascoltare. Fino ad oggi, Spotify in versione gratuita non consentiva di scaricare brani per l'ascolto offline e la riproduzione della musica avveniva solo in modalità casuale e non 'on-demand'. Spotify chiede ai clienti che non pagano di suggerire quali sono gli artisti che preferiscono dopo aver avviato l'app, cosi' da poter fornire playlist personalizzate in base ai loro gusti. Al di fuori delle 15 playlist sopra citate la riproduzione continua ad essere in modalità shuffle (casuale) come prima e in ogni caso la qualità di ascolto è piu' bassa rispetto a quella disponibile per i clienti Premium.

Inoltre, le app mobile di Spotify sono state anche aggiornate per offrire una nuova modalità di risparmio dati che dovrebbe tornare utile per gli utenti che hanno un piano dati limitato e non sempre possono collegarsi ad una rete WiFi.

Spotify ha iniziato la distribuzione di questa nuova esperienza di Spotify Free il 24 aprile ma potrebbe trascorrere del tempo prima che diventi disponibile per tutti.

 
Spotify Free 24042018 01
Spotify Free 24042018 01
 

Gli abbonati a Premium (9,99 euro al mese salvo promozioni) sono meno della metà della base clienti di Spotify totale (oltre 90 milioni di utenti non pagano) ma hanno generato circa il 90% dei 4,09 miliardi di euro di fatturato dell'azienda nel 2017. La società ha in previsione di raggiungere circa 200 milioni di utenti entro la fine dell'anno tra cui fino a 96 milioni di abbonati, ha riferito Bloomberg. Gli abbonati a Spotify Premium possono ascoltare la musica che vogliono senza pubblicità e con skip illimitati, possono scaricare la musica per ascoltarla offline e con audio di qualità poco migliore.

Spotify e Deezer sono gli unici servizi di streaming di musica ad offrire musica gratuitamente con il supporto per la pubblicità mentre i concorrenti TIDAL, Apple Music e Qobuz per citarne alcuni non fanno accedere al proprio catalogo senza un abbonamento. Le case discografiche e diversi musicisti sono contro i pacchetti free e piu' volte è stato chiesto a Spotify di limitare ciò che è disponibile per i clienti che non pagano ma la sola cosa che i discografici hanno ottenuto è, lo scorso anno, un accordo che rende disponibile le nuove uscite musicali solo agli utenti Premium e qualche tempo dopo anche agli utenti del servizio gratuito.

Bisogna ammettere che c'è da essere delusi da quanto annunciato nel corso dell'evento del 24 aprile di Spotify. Da news degli ultimi mesi principalmente diverse cose Spotify avrebbe potuto lanciare nel corso di questo evento: il suo primo altoparlante con supporto per i comando vocali e quindi l'integrazione dei controlli vocali in una app rinnovata con cambiamenti importanti e il pacchetto Spotify HiFi che risulta essere in test già da un anno oramai ma Spotify non sembra intenzionata ad offrire la musica in alta qualità ai propri clienti nel breve periodo. Era previsto un cambiamento del servizio Spotify Free, quindi solo una previsione su tre si puo' dire che è stata azzeccata.

Sul palco della conferenza stampa del 24 aprile di Spotify per annunciare tutte le novità sono saliti il capo della divisione Ricerca e Sviluppo di Spotify, Gustav Söderström, il vice presidente dello sviluppo dei prodotto Babar Zafar e il capo dei servizi globali Troy Carter.

Leggi anche:

Lo smart speaker di Spotify

Nello scorso mese di febbraio, alcuni clienti di Spotify hanno riferito di aver ricevuto un'offerta all'interno dell'app per un nuovo dispositivo pagabile 'a rate' sottoscrivendo un abbonamento da 12,99 dollari al mese comprensivo dei 9,99 dollari al mese dell'abbonamento Premium piu' 3 dollari di costo rateizzato dell'hardware. Il dispositivo in questione sarebbe uno smart speaker intelligente e portatile di forma circolare - il design è simile al Google Home Mini - che si potrebbe tenere dentro casa oppure in auto, come mostrato nella immagine trapelata qui sotto (via The Verge). 

Dispositivo che sarebbe quantomeno inutile: acquistare un minispeaker in auto per ascoltare solo Spotify tantovale tenere lo smartphone acceso con l'app di Spotify oppure eseguendo Android Auto nel telefono. Ad ogni modo, vedremo che cosa avrà da annunciare di nuovo l'azienda il 24 aprile.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Spotify Free si rinnova: musica on-demand da 15 playlist personalizzate anche offline


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?