WhatsApp viene usato da 2 miliardi di persone in sicurezza

WhatsApp viene usato da 2 miliardi di persone in sicurezza

Più di un quarto della popolazione mondiale comunica privatamente con i loro amici e familiari più cari utilizzando WhatsApp.

 

Scritto da il 12/02/20 | Pubblicato in | | | Archivio 2020

Seguici su

 
 

WhatsApp è una delle piattaforme di messaggistica più popolari del mondo, e non sta mostrando segni di rallentamento. Il 12 febbraio 2020, Facebook ha annunciato che Whatsapp ha raggiunto il traguardo di 2 miliardi di utenti

"Madri e padri possono comunicare con i loro cari ovunque si trovino. Fratelli e sorelle possono condividere momenti importanti. I colleghi possono collaborare e le aziende possono crescere connettendosi facilmente con i loro clienti." ha commentato Whatsapp in una nota ufficiale. "Le conversazioni private che una volta erano possibili solo di persona, possono ora avvenire su grandi distanze attraverso chat istantanee e videochiamate. Tanti momenti significativi e speciali si svolgono oggi su WhatsApp ed è per noi un onore e una grande soddisfazione aver raggiunto questo traguardo."

Mark Zuckerberg, l'amministratore delegato di Facebook (che possiede Whatsapp), in occasione della presentazione dei risultati dell'azienda nel quarto trimestre del 2017, aveva annunciato all'inizio del 2018 - quindi due anni fa - che Whatsapp allora contava su 1 miliardo e mezzo di utenti attivi ogni mese, pari a quasi una persona su sette sulla Terra. 

Nell'annunciare di avere raggiunto 2 miliardi di utenti, Whatsapp ha ribadito l'importanza che ha la crittografia end-to-end attiva per impostazione predefinita all'interno della sua piattaforma di messaggistica istantanea: "Siamo consapevoli che con l'aumentare delle connessioni tra gli utenti cresce anche la necessità di protezione. Trascorriamo sempre più tempo online ogni giorno e, per questo motivo, proteggere le nostre conversazioni è più importante che mai." ha commentato Whatsapp. "Ecco perché ogni messaggio privato inviato tramite WhatsApp è protetto con la crittografia end-to-end per impostazione predefinita. ".

La crittografia end-to-end serve come un blocco digitale che mantiene al sicuro le informazioni scambiate attraverso WhatsApp, aiutando gli utenti a proteggersi da hacker e criminali. I messaggi di una chat vengono conservati solo sui dispositivi degli utenti della conversazione, non ci sono altre persone che possono leggere cosa viene scritto o ascoltare le chiamate, nemmeno Facebook.

Whatsapp considera la crittografia end-to-end "una necessità nella vita moderna" motivo per cui non intende scendere a compromessi sulla sicurezza perché questo "renderebbe le persone meno sicure".

Per offrire una maggiore protezione alle informazioni che i suoi utenti si scambiano, Whatsapp collabora con esperti di sicurezza e utilizza tecnologie sempre aggiornate del settore per fermare l'uso improprio della sua applicazione e mette a disposizione controlli e modi per segnalare problemi, senza compromettere la privacy degli utenti.

"WhatsApp ha iniziato con l'obiettivo di creare un servizio semplice, affidabile e privato perché le persone ne facciano uso" ha spiegato Whatsapp, "Oggi confermiamo l'impegno preso all'inizio di aiutare a comunicare privatamente in tutto il mondo e proteggere la comunicazione personale di due miliardi di utenti a livello globale".

Facebook all'inizio di gennaio 2018 ha introdotto WhatsApp Business che offre ai titolari di attività commerciali ulteriori strumenti di commercio, assistenza clienti e condivisione per restare in contatto con i propri clienti.

Con l'occasione dell'annuncio di poter contare su oltre 2 miliardi di utenti, WhatsApp ha lanciato un sito dedicato alla privacy - whatsapp.com/privacy - in cui gli utenti del servizio possono scoprire i diversi modi con cui possono comprendere e personalizzare la propria esperienza WhatsApp e avere il controllo delle proprie impostazioni di privacy e sicurezza.
Leggi anche:
Leggi anche:

I 5 consigli per la sicurezza di WhatsApp

Verifica in due passaggi:
La verifica in due passaggi aumenta la protezione dell'account richiedendo il PIN a sei cifre durante il ripristino e la verifica dell'account WhatsApp. Cio' significa che, in caso di furto della scheda SIM o di numero di telefono compromesso, anche provando a ripristinare Whatsapp su un telefono avendo la SIM senza il PIN questo non si puo' fare. E' possibile attivare la verifica in due passaggi di Whatsapp nella sezione "Account" nelle impostazioni dell'app WhatsApp: QUI maggiori informazioni.

Privacy del profilo:
E' possibile stabilire quali dettagli condividere con gli altri utenti di WhatsApp nel profilo personale, oltre a chi puo' vedere queste impostazioni - se con tutti, solo con i propri contatti o con nessuno. Quando si vuole si puo' limitare la visualizzazione dell’ultimo accesso, dell’immagine del profilo, delle informazioni e del proprio stato, tramite il menu delle impostazioni sulla privacy di WhatsApp.  QUI Maggiori informazioni.

Impostazioni di privacy dei gruppi:
Whatsapp offre diverse impostazioni di privacy dei gruppi per limitare chi puo' aggiungere un contatto in un gruppo WhatsApp, cosi' gli utenti possono scegliere le chat di gruppo di cui vorrebbero far parte. Nelle Impostazioni dell'app, in Account> Privacy> Gruppi, è possibile selezionare una opzione tra "Tutti", "I miei contatti" o "I miei contatti eccetto…".  QUI la nostra guida su come evitare di essere aggiunti ai gruppi di Whatsapp in automatico.

Blocco dell'accesso a WhatsApp con autenticazione biometrica:
WhatsApp offre ai propri utenti con un dispositivo iOS o Android la possibilità di rendere visibili le conversazioni all'apertura dell'app solo dopo aver verificato l'identità di chi tiene in mano il telefono mediante Touch ID o Face ID su iPhone e il lettore di impronte digitali su per Android. E' possibile scegliere di bloccare automaticamente l'app non appena viene chiusa o dopo un certo periodo  di inattività. QUI la guida su come attivare il blocco app con impronta digitale su Android mentre QUI sui dispositivi Apple con FaceID o TouchID.

Aggiornare l'app regolarmente:
Whatsapp aggiorna spesso le sue app perché molti aggiornamenti contengono funzionalità di sicurezza nuove e migliorate. E' quindi importante avere l'applicazione sempreaggiornata. Nella maggior parte dei casi l'app si aggiorna automaticamente, sia su iOS e Android, basta controllare di avere attivata l'opzione degli aggiornamenti automatici delle app nelle impostazioni dello store del proprio device.  Se l'impostazione degli aggiornamenti automatici non è attivata sul proprio telefono bisogna aggiornare manualmente WhatsApp accedendo allo store del proprio smartphone, cercando 'WhatsApp Messenger' e premendo su "aggiorna". E' anche importante tenere aggiornato il sistema operativo del proprio smartphone per avere a disposizione delle protezioni di sicurezza di Apple o Google piu' recenti per il proprio device. 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria