Google promuove la Street Art, arte di strada

Google promuove la Street Art, arte di strada

 

Scritto da , il 19/03/15

Seguici su

 
 

I problemi di copyright possono impedire la crescita del progetto di Google di condividere sul web le grandi opere d'arte del mondo, come la navigazione degli interni di musei attraverso le foto a 360 gradi di Street View, ma gli sforzi del colosso di Mountain View per condividere l'arte di strada sembrano procedere molto più agevolmente.

La collezione di Street Art di Google Art Project è raddoppiata nei contenuti da quando è stata lanciata lo scorso giugno, e oggi contiene oltre 10.000 immagini ad alta risoluzione da tutto il mondo. Ottantacinque organizzazioni d'arte provenienti da 34 paesi, come il Museum of Public Art in Baton Rouge, La., e l'Art Research Institute di Hong Kong, hanno collaborato con Google non solo per catturare le immagini, ma anche curarle. Il progetto dispone di tutti i tipi di arte populista, dal progetto Water Tank Project che ha portato l'arte sui tetti di New York ai murales di San Paolo, noti per la loro critica sociale tagliente.

In alcuni casi, le organizzazioni offrono visite audio guidate, creando una vera e propria mostra on-line per coloro che non possono permettersi di volare in Indonesia per vedere in prima personal'arte di strada.

"Street Art sta cercando di elevarsi ad una forma d'arte più alta e Google ci sta permettendo di farlo" ha detto l'artista di Random Act, alias Andrea LAHUE, al Los Angeles Times. "Porta credibilità."

Google ha avuto problemi con i suoi sforzi per 'digitalizzare' i musei d'arte grazie per via del copyright delle opere. In molte delle visite fatte da Google nei grandi musei del mondo per la cattura delle foto, molte opere d'arte sono state offuscate. E mentre i musei e i loro curatori tentano di conservare le opere di inestimabile valore, Art Project di Google si è rivelato un prezioso progetto per preservare l'arte di strada.

Molti criticarono la decisione di distruggere 5Pointz, l'ex mecca dei graffiti a Long Island City, nel Queens, che prima fu imbiancata nel 2013, poi gli imprenditori Jerry e David Wolkoff la demolirono del tutto per fare spazio a nuovi condomini. Anche se non al completo, il Cultural Institute ha conservato e curato un campione dell'arte di 5Pointz.

"Non possiamo ripristinare fisicamente tutti i murales del mondo, quindi questo progetto è un ottimo modo per preservare la nostra storia", ha detto del progetto di Google Isabel Rojas-Williams, il direttore esecutivo del Mural Conservancy di Los Angeles.

Nel 1969, ricorda il Wall Street Journal, Victor Henderson e gli altri membri del Los Angeles Fine Arts Squad hanno dipinto "Brooks Avenue Painting", che divenne una delle installazioni più note della street art in California dopo che i Doors la hanno usata come sfondo in un celebre ritratto della band. Henderson conosce in prima persona la difficoltà di conservare i murales pubblici. L'anno scorso, ha intentato una causa per la distruzione del "Brooks Avenue Painting", che è stato rimosso e poi sostituito con una replica del murales di Henderson fatto da un altro artista. Il suo lavoro è stato conservato presso la libreria digitale dell'University of Southern California, ma non con la stessa scala o la risoluzione che sarebbe stato possibile con Street Art di Google.

"E' inevitabile che queste immagini potrebbero finire per essere condivise su Internet", ha detto Henderson il LA Times. "Vengono rimosse e portate fuori dal contesto e del tempo; ma è anche un modo per condividere [le opere] in giro per il mondo."

Tuttavia, alcuni artisti rimangono scettici dal progetto di Google.

 
Google Street Art
Google Street Art
 

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Google promuove la Street Art, arte di strada


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?