Google Street View ci porta sotto il mare

Google Street View ci porta sotto il mare

 

Scritto da , il 05/06/15

Seguici su

 
 

Coprendo più di 70 per cento della superficie terrestre, l'oceano rimane uno degli ecosistemi più inesplorati e sconosciuti del pianeta. Grazie a Google Maps Street View è ora possibile nuotare con le balene senza bagnarsi, per un tour nella profondità dell'oceano.

Come descritto in un nuovo post pubblicato da Google sul suo blog dedicato a Maps, sono state pubblicate nuove immagini a 360 gradi in Street View di più di 40 luoghi sommersi in tutto il mondo, tra cui le isole Samoa Americane nel Pacifico meridionale e le isole Chagos nell'Oceano Indiano, così come le acque profonde a Bali, le Bahamas e la Grande Barriera Corallina. Le immagini proposte mostrano la bellezza delle balene, pesci e altre creature sotto il mare, così come le barriere coralline, relitti e le altre aree da esplorare.

Le nuove immagini sono una novità per Google, che di solito ci porta ad esplorare il mondo attraverso Street View rimanendo sopra l'acqua. Ma i tour virtuali marini sono più di una semplice guida per ammirare le meraviglie sotto il mare. Le immagini vogliono anche servire per mostrare come l'oceano sta cambiando nel tentativo di preservare il mondo sottomarino.

'Casa' per la maggior parte della vita sulla Terra, l'oceano agisce come supporto vitale dell'intero sistema, controllando il tempo, le piogge, e l'ossigeno che respiriamo. Eppure, "l'oceano sta cambiando ad un ritmo rapido a causa del cambiamento climatico, l'inquinamento, e la pesca eccessiva, che lo rende uno dei più gravi problemi ambientali che dobbiamo affrontare oggi." scrive Google.

Google si impegna di esplorare e preservare l'oceano. Lo fa lanciando oggi queste nuove 40 immagini di più di 40 luoghi sottomarini in tutto il mondo, in tempo per la Giornata Mondiale degli Oceani che si tiene l'8 giugno. Le immagini sono state raccolte da Google in collaborazione con XL Catlin Seaview Survey, l'Office of National Marine Sanctuaries del NOAA e della Chagos Conservation Trust.

Google Street View sotto il mare


"Mappare il mare è la chiave per conservarlo." scrive Google nel post. "Ogni immagine in Google Maps è una registrazione digitale basata localizzata al GPS di questi ambienti subacquei e costieri, che possono essere utilizzati come base per monitorare i cambiamenti nel corso del tempo. Questo archivio completo delle barriere coralline mostra la bellezza di questi ecosistemi e mette in evidenza le minacce che devono affrontare, come l'impatto delle crescenti tempeste nella Grande Barriera Corallina e l'aumento delle temperature dell'acqua."

Con un solo clic, si può nuotare sott'acqua insieme ad alcune delle creature più meravigliose ed esotiche, tra cui una tartaruga di mare nelle Isole Salomone, le megattere nelle Isole Cook, i grandi squali bianchi in Australia, e l'enorme e misterioso pesce luna (Mola mola) a Bali.

"Come i cambiamenti oceanici, noi dobbiamo cambiare con esso attraverso la creazione di nuove tecnologie, per aiutare a documentare lo stato del mare oggi e come cambia negli anni a venire." prosegue Google. Lavorando a stretto contatto con XL Catlin Seaview Survey, stiamo annunciando un gruppo selezionato di nuove partnership per il nostro programma subacqueo di Street View per mappare e pubblicare più immagini dei nostri sistemi oceanici e idrici per far capire ed esplorare il mondo."

Oltre alle immagini subacquee e su terra di Street View, il progetto Global Fishing Watch, sviluppato in partnership con organizzazioni non profit SkyTruth e Oceana, sta producendo la prima vista interattivo della pesca industriale su scala globale. Con tanto di ciò che accade sul mare che passa inosservato, Global Fishing Watch avrà lo scopo di responsabilizzare i governi, l'industria ittica, istituti di ricerca e il pubblico con nuovi strumenti.

Leggi anche:
 
Google Street View sotto il mare
Google Street View sotto il mare
 

Ecco alcuni link diretta da cui partire per esplorare la vista sottomarina in Google Street View:

- Cammina la costa di Larsen Bay, nelle isole Samoa, sede di alcune delle più incontaminate barriere coralline del Pacifico.
- Mola mola, il più pesante pesce osseo del mondo, in Crystal Bay, a Bali.
- Due balene megattere che nuotano nelle Isole Cook, nel Pacifico meridionale 

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Google Street View ci porta sotto il mare


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?