HTC annuncia Vive Focus e termina sviluppo del visore autonomo con Daydream

HTC annuncia Vive Focus e termina sviluppo del visore autonomo con Daydream

HTC ha presentato un nuovo visore per la realtà virtuale chiamato Vive Focus e sviluppato in partnership con Qualcomm.

 

Scritto da , il 14/11/17

Seguici su

 
 

HTC ha presentato un nuovo visore per la realtà virtuale all'expo ChinaJoy 2017 dedicato alle nuove tecnologie di intrattenimento, il quale era stato provvisoriamente chiamato Vive Standalone ma viene ufficialmente chiamato HTC Vive Focus come comunicato il 14 novembre in occasione della presentazione dell'headset in Cina. Il nome commerciale era stato ancitipato nello scorso mese di settembre quando il marchio 'Vive Focus' era stato registrato all'European Union Intellectual Property Office.

HTC Vive Focus è un visore autonomo che non richiede collegamenti tramite cavi a dispositivi hardware esterni per funzionare. E' dunque un visore autonomo che funziona senza bisogno di essere collegato a PC o smartphone esterni, e non ha bisogno di collegarsi a dispositivi di monitoraggio esterni avendo i sensori integrati in esso.

Portare sul mercato un visore VR che costi poco potrebbe contribuire ad espandere il bacino di utenti che si affacciano al mondo della realtà virtuale in continua crescita. Oggi il mercato globale dei visori VR non è molto grande, ma è destinato a crescere. Nel primo trimestre dell'anno, i produttori di hardware hanno spedito 2.3 milioni di dispositivi, secondo IDC, rispetto a 347 milioni di smartphone.

I visori come il Gear VR di Samsung costano poco ma necessitano l'accoppiamento con uno smartphone per funzionare, mentre il Daydream View di Google viene distribuito in quantità molto limitate. Oculus ha costruito il suo primo prototipo nel 2010, quando era ancora una startup finanziata da Kickstarter, ma il Rift è un dispositivo costoso che pochi possono permettersi e comunque necessita di essere collegato ad un computer potente per funzionare (Oculus sta tuttavia lavorando ad un visore autonomo ed anche ad uno economico).  

HTC ha collaborato con Qualcomm per lo sviluppo del visore Vive Focus, progettato come dispositivo di fascia alta alimentato dal chipset Snapdragon 835 in grado di eseguire le applicazioni dalla piattaforma Viveport di HTC. Vive Focus ha un design simile a quello di PlayStation VR e si combina ad un controller con tre gradi di libertà, con un trackpad simile a quello dei già lanciati in precedenza dispositivi Vive.

Il costo e la data di uscita del nuovo visore non sono stati annunciati ma si sa che è destinato al mercato della Cina.

HTC Vive Focus


HTC cancella sviluppo del visore con Daydream

Il Vive Focus è un prodotto che non ha nulla a che fare con il visore autonomo annunciato la scorsa primavera e basato sulla piattaforma Daydream di Google. Tuttavia, HTC ha aggiornato lo stato di sviluppo di questo progetto: non farà piu' il visore Daydream di HTC destinato ad accedere ai servizi Google tra cui il Play Store, che non è completamente disponibile in Cina. Per questo motivo, il Vive Focus è destinato al solo mercato cinese, mentre nel resto del mondo HTC doveva arrivare il visore Daydream-ready.

Il visore standalone Daydream-ready a cui stava lavorando HTC doveva rientrare tra i nuovi 'visori VR autonomi' che Google ha annunciato nello scorso mese di maggio alla sua conferenza  IO 2017 per sviluppatori. Tali visori, tra cui uno in arrivo anche da Lenovo, garantiranno un'esperienza di realtà virtuale non necessitano l'accoppiamento con smartphone, PC o altri device mobile. Google ha creato un suo modello base di visore VR autonomo in collaborazione con Qualcomm, che HTC ha utilizzato per creare il suo visore, che doveva avere una nuova tecnologia di tracciamento dei movimenti nell'ambiente circostante chiamata WorldSense e non avere bisogno di sensori esterni da installare perchè direttamente integrati nel visore.

HTC si conferma quindi pienamente attiva nel campo della realtà virtuale in Cina, soprattutto in seguito le voci secondo cui Oculus sta collaborando con Xiaomi per introdurre un visore all-in-one in Cina.

Leggi anche:

Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind