G Flex 2, LG del chip Snapdragon 810 nega il problema di surriscaldamento

G Flex 2, LG del chip Snapdragon 810 nega il problema di surriscaldamento

 

Scritto da , il 22/01/15

Seguici su

 
 

Mentre ci sono state recenti preoccupazioni per i problemi di riscaldamento del chipset Qualcomm Snapdragon 810, LG, che ha scelto di utilizzare questa SoC sul suo prossimo G Flex 2, non sembra preoccuparsi di dover affrontare questo tipo di problema.

Nel corso di una conferenza stampa dedicata a G Flex2, il vice presidente della pianificazione prodotti mobile di LG, Woo Ram-chan, ha dichiarato: "Sono molto consapevole delle varie preoccupazioni del mercato circa il [chip] Snapdragon 810, ma le prestazioni del chip sono abbastanza soddisfacenti" e "Io non capisco perché ci dovrebbe essere il problema del surriscaldamento".

Tuttavia, i problemi di riscaldamento del chip Snapdragon 810 di cui si parla da settimane hanno spinto la Samsung, secondo le indiscrezioni, ad abbandonare lo sviluppo del suo prossimo Galaxy S6 alimentato proprio da questo processore, scegliendo invece di utilizzare un proprio processore Exynos questa volta. Dovremo aspettare marzo per sapere se Samsung avrà seguito queste voci.

Ci sarà invece da attendere ancora qualche mese per sapere se i problemi di surriscaldamento del chip S810 sono reali o no, quando arriverà sul mercato il G Flex 2 di LG.

LG ha presentato al CES 2015 a Las vegas all'inizio di questo mese lo smartphone curvato LG G Flex 2. E' più compatto e più potente del suo predecessore, più curvo e 'guarisce più rapidamente'. Il display ha la tecnologia P-OLED fatta in casa di LG, tecnologia migliorata rispetto a quella utilizzata da LG G Flex, che ha aperto la strada ai telefoni curvati per il mercato di massa. G Flex 2 ha lo schermo con una risoluzione FullHD a 1080p e la diagonale dello schermo è di 5.5 pollici. Lo schermo è protetto da una copertura in vetro sviluppata da LG, che si dice essere il 20% più resistente di Gorilla Glass 3. Lo schermo è curvato per un raggio di 700 millimetri.

LG G Flex 2 sarà il dispositivo più potente che troveremo sul mercato grazie al chipset Snapdragon 810, al di là dei presunti problemi di surriscaldamento, avendo incorporato un processore Quad-core 1.5 GHz Cortex-A53 ed un processore Quad-core 2 GHz Cortex-A57 con GPU Adreno 430. Il telefono sarà lanciato con Android 5.0 Lollipop out-of-the-box e 2GB di RAM.

La fotocamera principale di G Flex 2 è un sensore da 13 megapixel con flash dual-LED, mentre è presente una fotocamera anteriore da 2.1 megapixel. La connettività comprende il supporto per le reti LTE 4G con download fino a 300Mbps.

LG G Flex 2, video anteprima dal MWC 2015



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su G Flex 2, LG del chip Snapdragon 810 nega il problema di surriscaldamento


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?