Microsoft compra Xamarin per aumentare le vendite di telefoni

Microsoft compra Xamarin per aumentare le vendite di telefoni

Grazie a Xamarin, Microsoft potrebbe espandere il numero di applicazioni disponibili per i telefoni Windows e, di conseguenza, aumentare le vendite di telefoni Windows.

 

Scritto da , il 26/02/16

Seguici su

 
 

Da quando ha iniziato a sviluppare Windows 10, Microsoft si è dedicata alla creazione di applicazioni che forniscono un'esperienza uniforme di Windows attraverso piu' tipi di dispositivi - smartphone, tablet e desktop - e piattaforme, e la sua ultima acquisizione è un altro passo verso questo obiettivo. Microsoft ha annunciato l'acquisizione di Xamarin, un'azienda statunitense con sede a San Francisco in California che produce software che consentono agli sviluppatori di utilizzare il linguaggio di programmazione C# di Microsoft per lo sviluppo di applicazioni che possono essere eseguite non solo su piattaforma Windows, ma anche su Android, iOS, Linux e OS X di Apple. I termini dell'accordo non sono stati divulgati.

In passato, Microsoft ha supportato solo i suoi linguaggi e strumenti di programmazione sui propri sistemi operativi. Tuttavia, molti sviluppatori volevano utilizzare C# e framework .NET di Microsoft su Linux. Quindi, la società chiamata Ximian nel 2011 ha creato Mono, una implementazione multipiattaforma di Common Language Infrastructure (Infrastrutture di linguaggio comune) e di Common Language Specifications (spesso chiamato Microsoft .NET) per scrivere applicazioni native Windows e condividere il codice su diverse piattaforme.

Ximian è stata acquisita dalla società di software enterprise Novell nel 2003, ma l'intero team è stato licenziato nel 2011 dopo che Novell è stata acquisita da Attachmate. Il team di Ximian ha quindi fondato Xamarin lo stesso anno per continuare il supporto per Mono, così come creare nuovi strumenti per gli sviluppatori di telefonia mobile.

Con un codice condiviso basato su C#, gli sviluppatori possono usare gli strumenti Xamarin Mono, Mono per Android e MonoTouch per scrivere applicazioni native Android, iOS e Windows con interfacce utenti native e condividere il codice su diverse piattaforme. Xamarin nel maggio 2015 contava oltre 1 milione di sviluppatori in più di 120 paesi nel mondo.

Microsoft prima dell'acquisizione lavorava con Xamarin grazie ad una partnership stretta con la società, ma averla renderla parte della società di Redmon è un chiaro segnale che la società è seriamente intenzionata a rendere i suoi software compatibili cross-platform.

Andando ad acquistare Xamarin, Microsoft intende quindi aiutare i suoi sviluppatori a creare applicazioni universali che possano essere eseguite su tutti i principali sistemi operativi mobile e desktop. In combinazione con la esistente suite di strumenti di sviluppo di app Visual Studio di Microsoft, Xamarin fornirà agli sviluppatori una soluzione unica per sviluppare, testare e distribuire applicazioni mobili su tutti i sistemi operativi, Microsoft ha detto in una dichiarazione.

Grazie a Xamarin, Microsoft potrebbe espandere il numero di applicazioni disponibili per i telefoni Windows. Nel mese di luglio 2015 c'erano solo 340.000 applicazioni disponibili sul Windows Phone Store rispetto a 1,6 milioni di applicazioni Android sul Play Store e a 1,5 milioni di applicazioni iOS, secondo i dati della società di ricerca Statista. I telefoni Windows hanno solo l'1,1 per cento della quota di mercato globale degli smartphone. 


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Microsoft compra Xamarin per aumentare le vendite di telefoni


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?