Vodafone nei primi scooter Yamaha connessi

Vodafone nei primi scooter Yamaha connessi

Con l'app My TMAX Connect, sviluppata per l'accesso ai servizi telematici di Vodafone, chi ha uno scooter TMAX SX o TMAX DX puo' accedere ai dati dello scooter da remoto, localizzarlo, ricevere un allarme e compiere azioni da remoto.

 

Scritto da , il 10/11/16

Seguici su

 
 

Vodafone e Yamaha hanno presentato ad Eicma 2016 gli scooter TMAX SX e TMAX DX, i primi di Yamaha connessi grazie ai servizi telematici di Vodafone.

Attraverso l'applicazione My TMAX Connect, sviluppata per l'accesso ai servizi telematici di Vodafone, chi ha uno scooter TMAX SX o TMAX DX puo' accedere ai dati dello scooter da remoto, localizzarlo, ricevere un allarme ad esempio quando la batteria è quasi scarica e attivare da remoto il clacson e le frecce in caso ci si trovi in situazioni di emergenza o ha bisogno di ricevere soccorso.

L'app My TMAX Connect consente anche di proteggere gli scooter dai furti, con il servizio di recupero veicoli e localizzazione di Vodafone che, tramite una rete di centrali operative attive tutti i giorni e a tutte le ore, puo' collegarsi con le autorità di competenza per recuperare veicoli rubati in tutta Europa.

Creando questo servizio per Yamaha, Vodafone ha detto di avere aperto una nuova serie di servizi da offrire ai propri clienti.

"La capacità di connettere sempre più oggetti tra loro comincia ad essere riconosciuta dai consumatori e dalle imprese come grande valore e strumento di innovazione, cambiando radicalmente il mondo intorno a noi", ha commentato Ivo Rook, Internet of Things Director di Vodafone.

Vodafone fornisce servizi di telematica di bordo tramite Vodafone Automotive, l’operatore globale nato dall'acquisizione del Gruppo Cobra da parte di Vodafone Global Enterprise nell'agosto 2014.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Vodafone nei primi scooter Yamaha connessi


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?