Si riducono i costi delle chiamate internazionali verso i paesi europei

Si riducono i costi delle chiamate internazionali verso i paesi europei

Dal 15 maggio 2019, cambiano (in meglio per gli utenti) le tariffe sia voce che SMS valide dall'Italia verso i Paesi dell'UE.

 

Scritto da , il 16/05/19

Seguici su

 
 

Cambiano i costi delle chiamate internazionali verso i paesi dell’Unione Europea a partire dal 15 maggio 2019. Infatti, da questo giorno, in ottemperanza a quanto previsto dal Regolamento Eu 2018/1971, le offerte degli operatori telefonici dovranno rispettare le nuove tariffe massime al minuto e di scatto alla risposta per le chiamate internazionali da rete mobile e fissa verso i paesi UE.

I Paesi interessati dall’introduzione delle nuove tariffe sono tutti quelli dell'Unione Europea a cui si aggiungono i Paesi della Area Economica Europea (EEA): Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, (inclusi Guadalupa, Guyana francese, La Reunion, Mayotte, Martinica, Saint-Martin) Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (incluse Isole Canarie), Svezia, Ungheria.

Le tariffe massime al minuto e i costi degli SMS verso tali paesi non devono superare rispettivamente:
23,18 centesimi di euro al minuto (IVA inclusa) per le chiamate voce effettuate dall’Italia e destinate a numerazioni di rete fissa e mobile degli operatori Europei
7,32 centesimi di euro per SMS (IVA inclusa) per gli SMS inviati dall’Italia verso numerazioni di rete mobile degli operatori Europei.

In merito alla variazione dei costi massimali per le chiamate internazionali verso i paesi dell’Unione Europea a partire dal 15 maggio 2019, seguono le comunicazioni dei vari operatori telefonici italiani. 

Wind 3 per rispettare il Regolamento Eu 2018/1971

Wind 3 ha comunicato che tutti i piani tariffari e le offerte di Wind e di Tre, per privati da rete mobile e fissa e per professionisti da rete mobile, sia per i nuovi che per i già clienti, verranno adeguati (ove necessario) per rispettare il prezzo massimo previsto dal regolamento. In caso di offerte con costi già inferiori a tale limite, non sono previste modifiche. 

TIM per rispettare il Regolamento Eu 2018/1971

TIM ha comunicato che dal 15 maggio 2019 adeguerà in modo migliorativo le tariffe base Internazionali sia voce che SMS valide dall’Italia verso i Paesi dell’UE in ottemperanza al Regolamento (UE) 2018/1971.

Le nuove condizioni tariffarie di seguito riportate, saranno applicate a tutti i clienti TIM con servizio Ricaricabile ed in Abbonamento:
• 19€ cent / min + IVA (pari a 23,18 € cent/min IVA inclusa) per le chiamate internazionali fisse e mobili dall’Italia verso Zona Europa UE con scatti anticipati di 60 secondi senza scatto alla risposta.
• 6€ cent / SMS + IVA (pari a 7,32 € cent IVA inclusa) per gli SMS internazionali verso Zona Europa UE. 

Per i clienti che abbiano attiva un’opzione specifica per le chiamate internazionali, le condizioni tariffarie vengono adeguate in modo migliorativo per garantire che in nessun caso siano applicati costi superiori a quelli previsti dal Regolamento Berec.

Per maggiori dettagli sulle opzioni in commercializzazione si rimanda alle  offerte: Tim International Base, Tim International Senza limiti, Tim International per Tutti, International per TIM smart che si possono trovare su tim.it, mentre per le opzioni non più in commercializzazione è disponibile il servizio 119. 

Leggi anche:

Vodafone per rispettare il Regolamento Eu 2018/1971

Ancora non c'è una comunicazione in merito al Regolamento Eu 2018/1971, la inseriremo quando disponibile.

Leggi anche: TIM modifica i costi delle chiamate internazionali da linea fissa dal 15 Maggio 2019
Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Si riducono i costi delle chiamate internazionali verso i paesi europei


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?