CES 2016: EHang 184, il drone taxi che trasporta persone

CES 2016: EHang 184, il drone taxi che trasporta persone

 

Scritto da , il 10/01/16

Seguici su

 
 

E' stato presentato al CES 2016 a Las Vegas il drone Ehang 184, che è autonomo e puo' trasportare un essere umano. La società che lo ha creato dice che è già pronto per essere commercializzato, cosa che potrebbe avvenire nel giro di pochi mesi, ma per il momento i governi non sono pronti a livello normativo.

Ad aver sviluppato questo drone è la UAV EHang, una società cinese specializzata nella progettazione e costruzione di velivoli a controllo remoto. Stiamo trattando del primo drone che può raggiungere la velocità massima di 100km/h, trasportare fino a 100kg e volare a un'altezza di 3.500 metri. Il drone si guida da solo, la persona che sale a bordo deve solo impostare la destinazione attraverso il computer di bordo, il tablet o lo smartphone e godersi il volo fino a raggiungere il luogo desiderato.

Hang, che è stata fondata nel 2014 e ha raccolto circa 50 milioni di dollari in finanziamenti di venture capital fino ad oggi, è stata piuttosto entusiasta di presentare il suo drone Ehang 184 al CES dal momento che è un prodotto pronto per il mercato ed il primo nel suo genere, come riportato da TechCrunch.

 
Ehang 184
Ehang 184
 

Il drone è alto circa quattro piedi e mezzo, pesa 440 libbre, ed è in grado di trasportare un solo passeggero per 23 minuti ad una velocità di 60 MPH.

Per la società, l'aereo è in grado di prendere il volo in autonomia, percorrere un tragitto, rilevare ostacoli e terreni lungo il volo. E se dovessero incombere problemi, un pilota umano da remoto potrebbe intervenire e prendere il controllo della stazione a distanza. L'azienda dice che questo rende la macchina più sicura, eliminando "la parte più pericolosa dei trasporti tradizionali" ovvero "gli errori umani".

I passeggeri sono sostanzialmente indifesi nel caso in cui qualcosa vada storto, ma se la persona con il controllo da remoto riscontra problemi di comunicazione la società ha detto di aver pensato ad una caratteristica che prevede l'atterraggio immediato dell'aereo se la vita di un passeggero viene considerata a rischio.

Per il momento il drone non potrà volare negli Stati Uniti, dove non è stato testato e approvato come idoneo al volo dalla FAA, che non ha approvato nemmeno una dimostrazione live in occasione del CES. La società ha pero' detto di aver completato test con successo in Cina.

"EHang 184 offre una soluzione praticabile per le numerose sfide che il settore dei trasporti deve affrontare in maniera efficiente e sicura", ha detto Huazhi Hu, Chief Executive di EHang, in un comunicato. Anche se è inizialmente rivolto alle persone avventurose, "EHang avrà un impatto globale in decine di industrie al di là dei viaggi personali", ha detto.

Come riportato da Cnet, EHang ha detto che sta lavorando con più governi di tutto il mondo per far approvare il velivolo e che sarà necessaria la licenza per la guida di velivoli senza pilota per utilizzare l' EHang 184 AAV da remoto. Il funzionamento è semplice: i passeggeri potranno navigare toccando una destinazione su una mappa elettronica sull'interfaccia touch del computer di bordo del velivolo, il quale poi si occupera' del resto.

A causa di queste questioni normative, non è ancora chiaro quando il prodotto sarà in vendita, ha detto la società, e il prezzo non è ancora stato stimato, sebbene la società spera di rendere il dispositivo accessibile alla gente comune e non solo un "giocattolo" per miliardari.

Ehang 184, il drone che trasporta persone



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su CES 2016: EHang 184, il drone taxi che trasporta persone


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?