Samsung Galaxy Note9 'crown', le specifiche attese al 16 Aprile

Samsung Galaxy Note9 'crown', le specifiche attese al 16 Aprile

Con annuncio previsto nel mese di Agosto del 2018, Galaxy Note9 dovrebbe mantenere molte delle specifiche dell'attuale Note8 con in piu' le novità introdotte nel Galaxy S9 plus.

 

Scritto da , il 16/04/18

Seguici su

 
 

Samsung Electronics è già impegnata nello sviluppo del suo prossimo phablet top di gamma della serie Galaxy Note, il Galaxy Note9, il cui nome in codice risulta essere "crown", in italiano "corona" stando a quanto aveva riportato lo scorso novembre il media sudcoreano The Bell citando come fonte un rappresentante di un fornitore di componenti per smartphone, che risulta avere iniziato già a fornire componenti per una produzione pilota del Galaxy Note9. Il 28 marzo è stato pubblicato online da Geekbench il primo test benchmark del dispositivo Samsung con numero di modello SM-N960U. Il 16 Aprile, il nome in codice 'crown' è stato nuovamente confermato.

Per quanto concerne i risultati del benchmark, il phablet sarà alimentato dal processore Qualcomm Snapdragon 845 (negli USA mentre in Europa arriverà con Samsung Exynos 9810, come è il caso di S9 e S9+) con 6GB di RAM (stessa quantità di S9+) ed eseguirà il sistema operativo Android 8.1.0 Oreo fuori dalla scatola.  Recentemente, Sammobile ha riferito che Samsung ha avviato lo sviluppo del firmware per il Galaxy Note9 e che sta testando il firmware a livello globale.

Curiosità: nel 2016 avevamo iniziato a conoscere il dispositivo di Samsung che poi è diventato commercialmente noto come Galaxy Note8 col nome in codice "baikal", ed è consuetudine per i produttori di smartphone utilizzare dei 'code name' per i dispositivi durante le fasi iniziali del loro sviluppo.

Per quanto riguarda che cosa il Galaxy Note9 potrà offrire, come da tradizione il phablet dovrebbe condividere gran parte delle specifiche del modello di punta della serie Galaxy S che debutta nello stesso anno, nel caso di quest'anno del Galaxy S9+, con in piu' l'integrazione software e hardware dello stilo S Pen. Lo scorso anno il Galaxy Note8 rispetto al Galaxy S8 ha avuto in piu' anche il modulo fotografico con configurazione dual camera sul retro, configurazione che è stata  implementata nel Galaxy S9+ (non su S9) ma che ritroveremo senza dubbio nel Note9. Per questo motivo il Note9 potrebbe somigliare di piu' all'S9+ e non all'S9.

Samsung ha lanciato il Galaxy Note8 sul mercato il 15 settembre scorso. Si tratta di una versione 'con penna' e doppia fotocamera posteriore del Galaxy S8. Il display e' piu' grande da 6,3 pollici, con l'aspetto di rapporto di 18.5:9 che Samsung ha introdotto in Galaxy S8 e Galaxy S8+ e offre un 'Infinity Display' senza bordi sui lati e senza pulsanti fisici nella parte frontale, con il lettore di impronte digitali spostato nella parte posteriore al fianco della fotocamera a doppio sensore.

Stando alle indiscrezioni emerse il 10 Aprile dal social media cinese Weiboo, il Galaxy Note9 potrebbe arrivare con uno schermo più grande da 6.4 pollici (+0.1 pollici rispetto al Galaxy Note8 e +0.2 pollici rispetto al Galaxy S9+) con lo stesso rapporto di aspetto 18.5:9 mentre la batteria potrebbe essere piu' ampia da 4000mAh (+150mAh rispetto al Galaxy Note8 e +500mAh rispetto al Galaxy S9+).

Nel Galaxy Note9 Samsung dovrebbe introdurre alcune modifiche sul lato posteriore rispetto l'attuale generazione. In particolare una modifica arriverebbe in seguito ai feedback negativi ricevuti dagli utenti di Galaxy Note8 secondo cui il lettore di impronte digitali posteriore installato lateralmente rispetto all'obiettivo fotografico si trova in una posizione difficile da raggiungere per tutti, soprattutto per chi ha le mani piccole. Se Samsung avrà pronta la tecnologia necessaria per integrare il sensore biometrico nello schermo sulla parte frontale del device il Galaxy Note9 non avrà bisogno di un lettore di impronte digitali posteriore, mentre se la tecnologia non sarà ancora pronta la società dovrà posizionare ancora una volta il lettore di impronte digitali nella parte posteriore ma questa volta il sensore potrebbe essere riposizionato sotto l'obiettivo fotocamera e non al suo fianco. La speranza è tuttavia che Galaxy Note9 avrà il lettore di impronte digitali in-display.

Come il Galaxy Note8 anche il suo successore si prevede avrà una doppia fotocamera posteriore, e precisamente lo stesso comparto fotografico di S9+ che offre una fotocamera principale da 12MP con sensore da 1/2,55 pollici e obiettivo con apertura variabile F1.5 e F2.4, fotocamera secondaria da 12MP con sensore da 1/3.6 pollici e apertura F2.4, stabilizzazione ottica delle immagini per entrambi gli obiettivi, PDAF a doppio pixel sulla fotocamera principale, flash LED, supporto per registrazione di video in 4K a 60fps e in ultra slow motion in HD 720p a 960 fps. Galaxy S9 Plus vanta un obiettivo con apertura variabile: in condizioni di scarsa illuminazione la fotocamera utilizza l'apertura F1.5 per catturare piu' luce mentre in condizioni di luminosità maggiore viene utilizzata l'apertura F2.4 per la cattura di immagini piu' nitide e ricche di dettagli.

Per il resto, il Galaxy Note8 e' già di per se uno smartphone completo di tutto e moderno, con l'Infinity Display e lo scanner dell'iride. Come su S9/S9+, il produttore sudcoreano potrebbe sul Note9 potrebbe ridurre i bordi rispetto al modello predecessore per far sembrare l'Infinity Display piu' ampio.

Per quanto riguarda l'annuncio, alcuni analisti del settore si aspettano che Samsung potrebbe svelare il nuovo Note9 nel mese di Agosto del 2018, qualche giorno prima rispetto al giorno 23 dello stesso mese dello scorso anno in cui è stato annunciato il Note8.

Ultimo aggiornamento articolo: 16 aprile 2018.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Samsung Galaxy Note9 'crown', le specifiche attese al 16 Aprile


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?