Richiamo Samsung Galaxy Note 7: cosa succede ora

Richiamo Samsung Galaxy Note 7: cosa succede ora

 

Scritto da , il 23/01/17

Seguici su

 
 

In seguito agli incidenti legati al Galaxy Note7, le cui cause sono state trovate nelle batterie, Samsung ha messo a punto nuovi rigorosi protocolli di controllo qualità attraverso l'intero processo di sviluppo nel tentativo di rinnovare il suo impegno per la sicurezza. L'azienda sudcoreana si è impegnata ad attuare nuove e migliorate misure di sicurezza, che ora andremo a scoprire.

Leggi anche: Galaxy Note 7, Samsung svela causa problemi: le Batterie. Ecco cosa e' successo

Con il test '8-Point Battery Safety Check' per la sicurezza delle batterie, Samsung si impegna a controllare le batterie dall'assemblaggio alla spedizione dei dispositivi. Tra i cinque test di controllo principali (Prova di durata, Ispezione Visiva, prova raggi-X (X-Ray Test), Smontaggio di prova e Test OCT) se ne aggiuntono tre: prova di carica e scarica (Charge and Discharge Test), test TVOC e test di utilizzo accelerato (Accelerated Usage Test).

I test nel dettaglio: 

Test di Durata: diversi test per misurare il punto di resistenza della batteria, tra cui prova di sovraccarico, prova di puntura e stress-test di temperatura estrema .

Controllo visivo: si controlla visivamente ogni batteria sotto la guida di criteri standardizzati e oggettivi.

X-Ray: si utilizzano i raggi X per vedere l'interno della batteria per trovare eventuali anomalie.

Test di Carica e di Scarica: Le batterie subiscono test di carica e di scarico su larga scala.

Prova TVOC: Total Volatile Organic Compound - prova per controllare che non ci sia la minima possibilità di fuoriuscita del composto organico volatile presente all'interno della batteria.

Test di Smontaggio
: si smonta la batteria per valutarne la qualità, comprese le condizioni di saldatura dei rivestimenti della batteria e del nastro isolante.

Test d'uso Accelerato: un test intensivo di simulazione di scenari di utilizzo accelerati dei consumatori.

DeltaOCVTest:
Delta Open Circuit Voltage - si controlla qualsiasi variazione della tensione in tutto il processo di produzione dal componente al dispositivo assemblato.

Leggi anche:
 
Samsung 8-Point Battery Safety Check
Samsung 8-Point Battery Safety Check
 

Samsung si impegna inoltre ad attuare un migliorato protocollo delle misure di sicurezza applicando piu' severe norme di sicurezza su ogni elemento dei dispositivi della società, tra cui il design complessivo e dei materiali utilizzati, la resistenza e capacità hardware, e algoritmi software migliorati per una più sicura temperatura di carica della batteria, corrente e durata.

Leggi anche:
 
Samsung Multi-layer Safety Measures
Samsung Multi-layer Safety Measures
 

Samsung ha inoltre formato un gruppo consultivo composto di consulenti esterni che sono esperti del mondo accademico e di ricerca al fine di garantire che l'azienda possa mantenere una prospettiva chiara e obiettiva sulla sicurezza della batteria e l'innovazione. I membri includono Clare Grey, Ph.D., Professore di Chimica presso l'Università di Cambridge; Gerbrand Ceder, Ph.D., professore di Scienza dei Materiali e Ingegneria presso l'UC Berkeley; Yi Cui, Ph.D., professore di Scienza dei Materiali e Ingegneria presso l'Università di Stanford; e Toru Amazutsumi, Ph.D., CEO di Amaz Techno-consultant.

Samsung spera che il caso che ha coinvolto il prodotto Galaxy Note7 possa servire come un'opportunità per migliorare la sicurezza delle batterie agli ioni di litio, non solo per l'azienda ma anche per l'intero settore, e condividerà attivamente le lezioni apprese con la concorrenza per contribuire a creare migliori standard di sicurezza.

Nuove e migliorate misure di garanzia della qualita' di Samsung per la sicurezza del prodotto



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Richiamo Samsung Galaxy Note 7: cosa succede ora


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?