Samsung, display che rileva impronte digitali nel Note9 incerto

Samsung, display che rileva impronte digitali nel Note9 incerto

 

Scritto da , il 09/03/18

Seguici su

 
 

Samsung vuole implementare un lettore di impronte digitali sotto lo schermo in un suo prossimo smartphone, tecnologia che non abbiamo visto nel Galaxy S8, nel Galaxy Note 8 e nemmeno nei piu' recenti Galaxy S9 perchè non ancora pronta. Apple risulta essere al lavoro sulla stessa tecnologia, sebbene sembra essere piu' orientata verso la promozione del sistema FaceID di riconoscimento del volto, mentre Qualcomm ha annunciato lo scorso anno l'inizio della produzione dei primi campioni di lettori di impronte digitali ad ultrasuoni da poter implementare sotto qualsiasi superficie di smartphone - display OLED, pannello in metallo o vetro. Il primo dispositivo di Samsung con un lettore di impronte digitale sotto lo schermo era stato previsto lo scorso anno che sarebbe potuto essere quest'anno il Galaxy S9 ma non lo è stato, dunque a questo punto potrebbe essere il Galaxy Note9 che dovrebbe essere presentato nel mese di Agosto 2018. Secondo alcuni analisti, tuttavia, questa tecnologia non la vedremo su un device Samsung prima del 2019.

Lo scorso 27 ottobre è giunta notizia che Samsung ha presentato un brevetto con KIPRIS, l'Intellectual Property Rights Information Service della Corea del Sud, per un lettore di impronte digitali sensibile alla pressione, tecnologia che potrebbe debuttare su Galaxy Note9 tra qualche mese.

E' logico chiedersi il perchè del voler portare il lettore delle impronte digitali sotto lo schermo quando per molte persone torna comodo averlo nel pulsante fisico Home sotto lo schermo oppure nella parte posteriore al centro. A quanto pare, il lettore biometrico posteriore in realtà non è molto comodo, e poi c'è da considerare che l'obiettivo dei produttori di smartphone è realizzare telefoni sempre piu' sottili e con meno bordi attorno al display (telefoni cosiddetti borderless). Per raggiungere quest'ultimo scopo i produttori sono costretti ad eliminare il pulsante fisico Home proprio come già avvenuto col Galaxy S8, LG G6 e l'Apple iPhone X.

Per diversi mesi si è vociferato che un lettore di impronte digitali sotto lo schermo Samsung lo avrebbe introdotto nel Galaxy S8 ma la tecnologia non era ancora pronta quindi la speranza era quella di vedere l'introduzione di questa novità nel Galaxy Note 8 (diventato ufficiale il 23 agosto) ma anche in questo smartphone la tecnologia non è arrivata. Gli occhi sono stati puntati quindi sul Galaxy S9, ma anche questo è arrivato senza lettore di impronte digitali su schermo: lo vedremo oppure no nel Galaxy Note9?

 
Samsung - brevetto display con lettore biometrico integrato
Samsung - brevetto display con lettore biometrico integrato
 
Leggi anche: Qualcomm, tecnologia di impronte digitali sotto lo schermo pronta per il 2018
Leggi anche:

Stando a quanto appreso nello scorso mese di Giugno da una pubblicazione coreana, un funzionario di Samsung parlando del Galaxy Note8 ha dichiarato questo: "ci siamo sforzati ad installare un sensore di impronte digitali integrato sul display sul Galaxy Note 8, ma abbiamo deciso di non procedere in questo senso a causa di varie limitazioni tecniche come la sicurezza". In altre parole, il Galaxy Note8 non ha il lettore di impronte digitali sotto lo schermo perchè la tecnologia non è pronta.

All'inizio del mese di Agosto dello scorso anno l'analista Ming-Chi Kuo di KGI ha affermato che Samsung aveva già deciso di mantenere un tradizionale lettore di impronte digitali nei prossimi Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus e da qui la previsione che il primo device di Samsung con un lettore di impronte digitali sotto lo schermo potrebbe essere il phablet di fascia alta del 2018 della società, il Galaxy Note9.  Lo stesso analista, in una nota agli investitori pubblicata all'inizio del mese di Ottobre, ha espresso la sua previsione che un lettore di impronte digitali sotto il display lo vedremo nel Galaxy Note9.  Questa previsione è stata poi ritrattata da Kuo stesso pochi giorni fa: secondo Kuo è "probabile" che Samsung non monterà alcuna tecnologia di impronte digitali in-display sul Note9 a causa di "difficoltà tecnologiche".

Samsung sarà anche indietro nello sviluppo della tecnologia ma nel frattempo è stata anticipata dalla concorrenza per quanto concerne l'utilizzo di un lettore di impronte digitali in-display. A parte Apple, che dovrebbe continuare a preferire il suo nuovo sistema di scansione del volto FaceID dopo l'iPhone X anche sui nuovi iPhone e iPad dal 2018, Qualcomm ha previsto che i suoi lettori di impronte digitali ad ultrasuoni saranno pronti per essere implementati sotto qualsiasi superficie di smartphone sul mercato dalla prima metà del 2018, quindi si puo' presumere che il prossimo LG G7 o Huawei P11 potrebbero essere tra questi.  In assoluto, il primo smartphone ad arrivare sul mercato col lettore biometrico sotto il display è stato il Vivo X20 Plus UD. Se Samsung seguirà la tradizione il Galaxy Note9 lo presenterà nel mese di Agosto 2018, e solo in quel momento scopriremo se la società sarà riuscita ad integrare il lettore biometrico nel display oppure no.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Samsung, display che rileva impronte digitali nel Note9 incerto


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?