Samsung brevetta display con immersi fotocamera, speaker e pulsante Home

Samsung brevetta display con immersi fotocamera, speaker e pulsante Home

Il brevetto descrive 'un metodo per avere fori in uno schermo OLED flessibile per fotocamera, altoparlanti e altri sensori'.

 

Scritto da , il 20/01/18

Seguici su

 
 

L'iPhone X di Apple ad oggi dovrebbe essere lo smartphone con il rapporto schermo-a-corpo piu' elevato, o in altre parole ha il pannello display che ricopre quasi la totalità della parte frontale. I concorrenti di Apple non stanno certo mica a guardare, e un brevetto concesso a Samsung emerso ha rivelato che la società sudcoreana sta lavorando per fare meglio di Apple, riuscendo ad incorporare i sensori frontali come la slefiecamera nello schermo.

Il brevetto emerso è stato individuato da LetsGoDigital e descrive "un metodo per avere fori in uno schermo OLED flessibile per fotocamera, altoparlanti e altri sensori".

 
Samsung - immagini dal brevetto con display bucato
Samsung - immagini dal brevetto con display bucato
 

Su iPhone X, il sistema fotografico TrueDepth e altri sensori sono ospitati da una lunetta che 'invade' il pannello display, ma attorno ai singoli sensori c'è della plastica nera. La soluzione di Samsung, invece, prevede di 'bucare' il pannello display in corrispondenza di sensori, speaker e fotocamera, cosi' da essere circondati dal display. Samsung nel brevetto mostra che lo stesso concetto puo' essere utilizzato nella parte frontale inferiore del telefono, potendo ritagliare un buco nel pannello dispay in corrispondenza del pulsante fisico Home.

Samsung se userà quanto brevettato potrebbe quindi introdurre sul mercato uno smartphone con lo schermo che riempie quasi completamente la parte frontale, lasciando bordi molto sottili attorno al display e offrendo la sensazione che in esso siano 'immersi' i sensori, obiettivi fotografici e pulsanti.

Il brevetto di Samsung è intelligente, considerando che i produttori di smartphone sembrano voler alzare sempre piu' il rapporto screen-to-body eliminando dalla parte frontale quanto piu' possibile che non sia il pannello display al fine di lasciare praticamente solo questo visibile e che per raggiungere questo obiettivo una fotocamera frontale non puo' essere spostata dietro o lateralmente come è si è iniziato a fare con il lettore di impronte digitali sui dispositivi con schermo 18(.5):9. 

Ricordiamo che Vivo è il primo produttore a portare sul mercato uno smartphone con il sensore di impronte digitali sotto il display, quindi è nascosto agli occhi dell'utente sia nella parte frontale che posteriore o laterale.

E' stata inizialmente Xiaomi a lanciare l'idea di portare sul mercato smartphone borderless con il suo Mi Mix, telefono con cornici quasi assenti su tre lati del display e con grande rapporto di schermo-a-corpo. In Xiaomi Mi Mix lo schermo da 6,4 pollici copre quasi completamente la parte frontale del telefono cellulare e i pulsanti che si trovano solitamente sulla parte frontale sono stati integrati nello schermo, una posizione ritenuta da molte persone alquanto scomoda ad esempio per la selfiecamera. 
Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Samsung brevetta display con immersi fotocamera, speaker e pulsante Home


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?