Samsung Galaxy A10, A30 e A50: specifiche complete emerse

Samsung Galaxy A10, A30 e A50: specifiche complete emerse

I nuovi telefoni della serie Galaxy A (2019) di Samsung sono attesi con un lettore di impronte digitali sotto lo schermo con la tecnologia ottica meno performante rispetto a quella ad ultrasuoni attesa sul Galaxy S10.

 

Scritto da , il 15/02/19

Seguici su

 
 

Samsung ad un certo punto quest'anno dovrebbe annunciare la nuova serie Galaxy A di smartphone del 2019, con tre modelli al debutto: Galaxy A10, Galaxy A30 e Galaxy A50 dei quali sono ora emerse le presunte specifiche complete dal sito MySmartprice.

Stando a quanto emerso, il Samsung Galaxy A10 in un corpo in plastica che misura 155.6x75.6x7.94mm ospiterà un display LCD Infinity-V da 6.2 pollici di risoluzione HD+ e con notch centrale a forma di 'V' ad ospitare una fotocamera frontale da 5MP con fuoco fisso e apertura F2.0. Ad alimentare lo smartphone ci penseranno una batteria da 4000mAh con ricarica standard 5W su cavo microUSB e un chipset octa-core Samsung Exynos 7884B a 1.6GHz con 3GB di RAM e 32GB di storage espandibile tramite slot dedicato. Nella parte posteriore è previsto un sensore fotografioco da 13MP con apertura F1.9. Le varianti di colore previste per il Galaxy A10 sono Black e Gold.

Il Samsung Galaxy A30 in un corpo in plastica che misura 158.5x74.5x7.7mm ospiterà un display sAMOLED Infinity-U da 6.4 pollici di risoluzione FHD+ (1080x2340 pixel) e ratio 19.5:9 e con notch centrale a forma bombata ad ospitare una fotocamera frontale da 16MP con fuoco fisso e apertura F1.9. Ad alimentare lo smartphone ci penseranno una batteria da 4000mAh con ricarica rapida 15W su cavo USB di tipo C e un chipset octa-core Samsung Exynos 7904 a 1.8GHz con 3GB/4GB di RAM e 32GB/64GB di storage espandibile tramite slot dedicato fino ad ulteriori 512GB. Nella parte posteriore è previsto un sensore fotografioco doppio con configurazione 16MP F1.9 + 5MP F2.2 ultrawide. Le varianti di colore previste per il Galaxy A30 sono Black, White e Blue.

Il Samsung Galaxy A50 in un corpo in plastica che misura 158.5x74.5x7.7mm ospiterà un display sAMOLED Infinity-U da 6.4 pollici di risoluzione FHD+ (1080x2340 pixel) e ratio 19.5:9 e con notch centrale a forma bombata ad ospitare una fotocamera frontale da 25MP con fuoco fisso e apertura F2.0. Ad alimentare lo smartphone ci penseranno una batteria da 4000mAh con ricarica rapida 15W su cavo USB di tipo C e un chipset octa-core Samsung Exynos 9610 a 2.3GHz con 4GB/6GB di RAM e 64GB/128GB di storage espandibile tramite slot dedicato fino ad ulteriori 512GB. Nella parte posteriore è previsto un sensore fotografioco triplo con configurazione 25MP F1.7 + 5MP F2.2 di profondità + 8MP fuoco fisso F2.4 ultrawide. Le varianti di colore previste per il Galaxy A50 sono Black, White e Blue.

Altre specifiche previste sia sul Galaxy A30 che sul Galaxy A50 comprendono: Samsung Pay Mini, Bixby, Pixel Merging, Blackground Blur (effetto sfondo sfoccato), Scene Optimiser (ottimizzazione scene), Flaw Detection, Smart Beauty, Selfie Focus, Pro Lighting, AR Stickers, Dolby Atmos, Dual Messenger, Secure Folder, Samsung Health, Adaptive WiFi, Always On Display, Smart Manager, Samsung MAil, Dual VoLTE.

 
Specifiche presunte serie Samsung Galaxy A (2019)
Specifiche presunte serie Samsung Galaxy A (2019)
 

La tecnologia cinese Aegis sarà alla base dei sensori di impronte digitali in-display previsti nei telefoni della serie Galaxy A (2019) di smartphone Samsung, stando a quanto riportato da Sammobile il 22 novembre. Si tratterà di sensori ottici 'economici' e non premium con la tecnologia ultrasonica di Qualcomm che si prevede sarà invece adottata nei dispositivi di fascia piu' alta a partire dal Galaxy S10 .

I sensori ottici funzionano illuminando lo schermo e facendo riflettere la luce dal dito, quindi il sensore posto sotto lo schermo acquisisce un'immagine e utilizza algoritmi per rilevare le corrispondenze uniche per ogni impronta digitale. Diversi produttori di smartphone in Cina hanno già lanciato sul mercato dispositivi con questo tipo di sensori di impronte digitali perchè sono piu' semplici da fabbricare, per questo si possono considerare 'economici' e si possono trovare nei modelli di smartphone piu' accessibili. Al contrario, i sensori ad ultrasuoni usano una tecnologia piu' avanzata, per cui vengono implementati al momento nei dispositivi premium: questi utilizzano gli ultrasuoni per creare un'immagine 3D molto dettagliata dell'impronta digitale attraverso il pannello di vetro. Di conseguenza, in termini di sicurezza, i sensori ultrasonici sono piu' sicuri poichè creano una immagine piu' precisa dell'impronta digitale.

Secondo diverse indiscrezioni, il Galaxy S10 di Samsung sarà il primo smartphone del produttore sudcoreano a montare un lettore di impronte digitali in-display, che dovrebbe sfruttare proprio la migliore tecnologia a ultrasuoni di Qualcomm. Gli smartphone della serie Galaxy A di Samsung sono di fascia media, per cui non c'è da sorprendersi se utilizzeranno sensori con tecnologia ottica.

Samsung era solita annunciare i nuovi telefoni della serie Galaxy A alla fine dell'anno o nei primissimi giorni del nuovo anno, quindi quest'anno è "in ritardo" rispetto agli anni precedenti. L'annuncio potrebbe essere fatto il 20 febbraio all'evento Galaxy Unpacked 2019 in programma a San Francisco oppure al MWC 2019 a Barcellona qualche giorno dopo.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Samsung Galaxy A10, A30 e A50: specifiche complete emerse


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?