Facebook pensa in grande ma risultati trimestrali sotto le attese

Facebook pensa in grande ma risultati trimestrali sotto le attese

 

Scritto da , il 26/04/15

Seguici su

 
 
Facebook è sulla buona strada per costruire un'altra Facebook. 

Il più grande social network del mondo è in costante crescita, grazie anche al suo pubblico al di fuori del sito omonimo e app mobile, in particolare grazie alle persone che utilizzano Instagram per la condivisione di foto in rete, e le app di comunicazione Messenger e WhatsApp.

Il risultato: Facebook ha detto il mese scorso di contare più di oltre 300 milioni di persone che utilizzano Instagram ogni mese e 800 milioni che usano WhatsApp. Oltre a queste, che insieme contano quasi le 1.4 miliardi di persone che utilizzano Facebook al 31 marzo, ci sono le 600 milioni di persone che usano Messenger.

Per Facebook, la mossa di espandersi oltre la sua rete sociale principale deriva dal suo obiettivo di diventare un fornitore di servizi e app mobile per il maggior numero di persone. Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, vuole che la società inizi a concentrarsi ancora di più sui dispositivi mobili.

Per massimizzare il traffico mobile, Zuckerberg ha offerto agli sviluppatori nuovi modi per condividere video e foto attraverso l'applicazione Messenger, ha introdotto la pubblicità su Instagram, e ha creato un team di esperti chiamati "Creative Shop" per aiutare le aziende a creare in modo più efficace inserzioni foto e video destinate ad utenti di tutto il mondo.

In una conference call di questa settimana, Zuckerberg ha anche detto che non ha intenzione di integrare WhatsApp nei servizi di Facebook, probabilmente suggerendo che anche altri servizi di sua proprietà, come Instagram, rimarranno indipendenti. La ragione, ha detto, è perché sono utilizzati per scopi diversi - in Brasile, per esempio, WhatsApp è un sostituto dei messaggi di testo, mentre Messenger è un modo per connettersi direttamente con gli amici di Facebook.

Mentre Wall Street può essere contraria alla scelta di Facebook di continuare a gestire queste reti sociali separate, Ken Odeluga, analista di City Index, ha detto che l'azienda capisce chiaramente quanto importanti sono i vari tipi di servizi mobile. "Il CEO e team di gestione hanno fatto un loro piccolo segreto il fatto che vogliono essere a capo del business Mobile", ha detto.

La società ha anche iniziato ad offrire più dati degli utenti agli inserzionisti, sia per aiutare loro a capire ciò che gli utenti dicono di aziende e prodotti e per aiutarli a testare l'efficacia dei loro annunci.

Dei 3,32 miliardi di dollari in entrate derivanti dalla pubblicità su Facebook nel suo primo trimestre, terminato il 31 marzo, la società ha detto che il 73 per cento proveniva dagli annunci visualizzati su dispositivi mobili. Tale cifra è stata del 59 per cento un anno fa. Inoltre, più dell'85 per cento delle persone che accedono al servizio di Facebook ogni giorno, adesso lo fanno da un dispositivo mobile.

I Video, in particolare, sono in fase di espansione sul social network, Facebook, ha detto, "stanno esplodendo". La tendenza ha permesso agli inserzionisti grandi come distributori di film, catene di fast food e catene di elettronica di consumo oltre alle imprese piccole e medie aziende di creare video annunci sul servizio. In totale, i Video sono stati visti più di 4 miliardi di volte sul servizio, e più del 75% di coloro che hanno visto almeno un video lo ha fatto utilizzando un dispositivo mobile.

"Mentre i consumatori si spostano al mobile, le aziende [li] stanno seguendo e ci stiamo concentrando su come aiutare a trarre vantaggio da questa opportunità", ha detto Sheryl Sandberg, responsabile delle operazioni di Facebook. "Abbiamo la capacità di crescere sia il numero di inserzionisti che utilizzano la nostra piattaforma, ma anche la percentuale di ritorno della loro attività."

Nel suo primo trimestre di quest'anno, Facebook ha registrato una crescita delle vendite a 3,54 miliardi di dollari, più del 41 per cento rispetto allo stesso periodo di un anno fa e leggermente al di sotto dei 3,55 miliardi di dollari attesi dagli analisti interpellati da Thomson Reuters. I profitti sono crollati a 512 milioni di dollari, in calo di oltre il 20 per cento rispetto allo stesso periodo di un anno fa, soprattutto a causa dei costi operativi più alti, che Facebook aveva anticipato agli investitori.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Facebook pensa in grande ma risultati trimestrali sotto le attese


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?