Facebook, utenti postano sempre meno messaggi personali

Facebook, utenti postano sempre meno messaggi personali

 

Scritto da , il 12/04/16

Seguici su

 
 

Siete anche voi tra gli utenti che si stanno iniziando a stancare di Facebook in parte perchè il social 'venduto' si è trasformato in un flusso di aggiornamenti di marchi, prodotti, video promozionali e quant'altro permetta alla società di guadagnare soldi? Questo avviene perchè Facebook ha deciso di procedere su questa strada, ma la cosa piu' interessante è che gli utenti sembra che abbiano aperto gli occhi, perchè avrebbero iniziato a condividere meno cose personali rispetto al passato.

Meno di un anno fa, i piani alti di Facebook di sono riuniti per affrontare un problema: le persone che utilizzano il social network hanno iniziato a condividere sempre meno cose sulla loro vita personale, in base ai dati aziendali raccolti analizzando i diversi tipi di condivisione di contenuti su Facebook e di cui il sito The Information è venuto a conoscenza.

Secondo il rapporto del sito, la condivisione di post è complessivamente scesa del 5.5% da metà del 2014 a metà del 2015, mentre la quantità di aggiornamenti personali postati su Facebook è scesa del 21% nello stesso periodo. Il declino è proseguito quest'anno, anche se ad un ritmo leggermente più lento del 15 per cento su base annuale, secondo il The Information.

Facebook è nato per condividere contenuti personali, poi si è allargato permettendo la condivisione di contenuti presenti sul web e poi ha aperto le porte alle aziende che possono promuovere i loro prodotti usando anche le informazioni che il social possiede dei suoi utenti per mirare la pubblicità sulla base degli interessi. Facebook è una società, il cui scopo è guadagnare, logicamente. Ma gli utenti di questo sembra che si stiano stancando e, prima o poi, si renderanno conto che Facebook è solo un database di informazioni personali gigantesco (senza contare poi che Facebook ha la proprietà anche delle conversazioni di Whatsapp).

Il calo di interesse nei confronti di Facebook puo' essere dovuto anche all'introduzione e alla crescita di altre piattaforme sociali come Snapchat, Instagram e Twitter che alla base permettono tutte di condividere contenuti con gli amici, sono solo piu' specializzate nel tipo di contenuti che si condividono (tipo Instagram serve per le foto).

Facebook sa che il social network sta perdendo di interesse, e probabilmente il declino degli aggiornamenti di stato condivisi viene visto come un grave problema all'interno della società dal momento che, scrive il The Information, la società ha dedicato un team per trovare nuovi modi per aumentare il numero delle condivisioni.

"Inizia così uno sforzo per affrontare questa minaccia a lungo termine per il fulcro di Facebook, il News Feed." scrive il TI, "Facebook ha istituito un team a Londra per aiutare a sviluppare una strategia per fermare il declino a doppia cifra della condivisione 'originale' che c'è su Facebook, in base a quattro persone a conoscenza della situazione.".

Facebook ha minimizzato la questione in una richiesta di commento del The Information, dicendo che "La gente continua a condividere una tonnellata di contenuti su Facebook, il livello globale di condivisione è rimasto non solo forte, ma simile ai livelli degli anni precedenti."

Un paio di recenti novità introdotte da Facebook sono le Reazioni per il pulsante Mi Piace, che permette agli utenti di esprimere il loro stato d'animo quando leggono un contenuto, e Live Video, che permette agli utenti di avviare dirette video streaming. Ma queste novità non riguardano propriamente la condivisione di aggiornamenti di stato personali, ed è su questo che Facebook ora dovrebbe concentrarsi.

Cosa ne pensate di Facebook? Piacerebbe anche a voi che semplicemente nel giro di un paio di anni scomparisse o lo utilizzate molto? Scriveteci nel box dei commenti qui sotto.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Facebook, utenti postano sempre meno messaggi personali


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?