Vodafone presenta Bilancio 2007 e 2008

Scritto da , il 27/05/08 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2008

 
 Vodafone Italia chiude l’anno fiscale al 31 marzo 2008 raggiungendo i 30.011.000 clienti mobili in crescita del 9,7% rispetto al 31 marzo 2007 grazie ad attivazioni nette pari a 2.646 mila unità; la media dei clienti abbonati, consumer e business, aumenta nello stesso periodo del 23.2%. Attraverso l’acquisizione di Tele2, perfezionata nel mese di dicembre 2007, a fine marzo 2008 Vodafone Italia registra anche 557 mila clienti in banda larga e 834 mila clienti diretti in unbundling, in crescita rispettivamente del 9% e del 14,6% su dicembre 2007.

I ricavi da servizi sono pari a 7.862 milioni di euro, stabili rispetto a marzo 2007 (+0,6%), con ricavi totali a 8.159 milioni di euro (+0,4%), anche grazie al contributo proveniente dall’acquisizione di Tele 2; al netto di tale contributo, i ricavi da servizi registrano invece un calo del 2.0%, in recupero dopo l’eliminazione dei costi di ricarica avvenuta a fine febbraio 2007 grazie ad una buona crescita dei volumi di traffico e al forte sviluppo della larga banda mobile.

Sulla voce, le nuove tariffe, le offerte dedicate a specifici segmenti di clientela ed il focus sui clienti ad alto valore hanno stimolato l’incremento dei volumi totali di traffico del +15.5%. Nonostante la forte crescita in volumi (passati da 42,2 a 48,7 miliardi di minuti) i ricavi da traffico voce si attestano a 5.844 milioni di euro con un calo del 7,9% dovuto alla riduzione dei prezzi spinta dalla competizione tra operatori, all’incidenza dell’eliminazione dei contributi di ricarica e al calo delle tariffe di terminazione e di roaming.

Il calo dei ricavi voce e’ stato quasi completamente compensato dalla crescita dei ricavi dati e messaggistica, aumentati del 22,6% a 1.770 milioni di euro, con un’incidenza sui ricavi da servizi che arriva al 22,5% contro il 18,4% di marzo dello scorso anno, raggiungendo il 23,1% nel trimestre a marzo 2008. I ricavi da messaggistica sono cresciuti del 17.2%, grazie alle offerte commerciali rivolte soprattutto ai giovani e che incentivano l’uso dei messaggi con volumi crescenti e a prezzi sempre piu’ bassi. I ricavi da servizi multimediali e da banda larga mobile hanno mostrato una significativa crescita al +38,8%, in forte accelerazione nel secondo semestre a +41,4%. Tale crescita e’ stata sostenuta anche dall’aumento dei i telefoni e delle connect card UMTS/HSDPA che al 31 Marzo 2008 si attestavano a 7.683.000 unita’ registrate sulla rete Vodafone, in crescita del 57% rispetto all’anno precedente anche grazie al particolare successo della Vodafone Internet Key,

L’EBITDA si attesta a 3.980 milioni di euro, in calo del 3.4% a causa essenzialmente della riduzione dei prezzi, dell’effetto della eliminazione dei contributi di ricarica e della riduzione delle tariffe di terminazione a fronte dei quali l’azienda ha continuato ad investire in servizio ed innovazione. L’EBITDA ha anche registrato un beneficio straordinario riguardante la revisione degli accordi per le royalties sul marchio. L’EBITDA in percentuale dei ricavi totali dell’anno è pari al 48.7%. Escludendo il contributo di Tele2, l’EBITDA in percentuale dei ricavi totali si attesta a 50.1% L’EBIT (utile prima degli oneri finanziari e tasse) è diminuito del 3.8%.

Aggiungi il nostro Feed Rss per non perdere nessuna news !!!

 
 
 
 
Archivio Notizie
 

Ultime notizie

 
 
 
 
Vuoi restare aggiornato ?