Symbol collabora con IBM

Scritto da , il 03/02/04 | Pubblicata in Reti | Archivio 2004

 


Symbol Technologies e IBM hanno annunciato oggi lo sviluppo di una nuova generazione terminali hand-held wireless e prodotti per la scansione realizzati su misura per specifici mercati, concepiti per migliorare il grado di efficienza operazionativa del cliente.

In base ad un accordo di “global alliance” le due aziende svilupperanno, distribuiranno e commercializzeranno congiuntamente soluzioni volte a integrare le tecnologie di Symbol con software, hardware e servizi IBM, per fornire un prodotto che aumenti la produttività e la soddisfazione del cliente finale, rendendo più vantaggiosi gli investimenti per l’IT.

Le due aziende forniranno una nuova generazione di soluzioni per operatori mobili che permetteranno l’accesso rapido alle informazioni chiave; i rivenditori al dettaglio, ad esempio, potranno controllare efficacemente le scorte di magazzino e seguire gli ordini dei clienti dal produttore fino al registratore di cassa.

Gli operatori del settore pubblico potranno ottimizzare le loro attività, mentre le aziende del settore viaggi e alberghiero potranno offrire ai propri clienti servizi tempestivi e di alta qualità.
Quando la società tedesca Max Bahr, all’avanguardia nel settore dei negozi per il “fai da té”, ha avvertito la necessità, per i propri dipendenti e clienti, di disporre di una piattaforma di comunicazione mobile con funzioni di lettura di codici a barre, si è rivolta ai Networking Services di IBM per costruire un’infrastruttura Symbol basata su wireless LAN per tutti i suoi 76 punti vendita.

La soluzione include sia i personal computer che i terminali dei negozi e poggia sulla wireless LAN della Max Bahr, che funge da enabler per le applicazioni host, ottenendo sia lo scopo di migliorare l’efficienza all’interno dei punti vendita, sia quello di migliorare il servizio clienti, per mezzo dei terminali portatili Symbol.

La Divisione Alimentari dell’azienda dell’agribusiness J.R. Simplot, importante fornitore di ristoranti, ha chiesto a Symbol e IBM di automatizzare il sistema interno di immagazzinamento e di spedizione nel Nord America. Il sistema basato su ERP sostituisce il vecchio sistema di tracciamento manuale delle merci, automatizzando il controllo dei prodotti che entrano nelle linee di produzione dello stabilimento e identificando le casse spedite ai clienti.

L’accordo tra Symbol e IBM corona i 15 anni di attività delle due aziende, impegnate ad offrire servizi di mobilità basati su standard che agiscono su svariati dispositivi e sistemi operativi. Le soluzioni flessibili, specifiche per ogni settore, sono il risultato della collaborazione in progetti di ricerca e sviluppo, volti a creare una linea di prodotti Symbol che operi grazie ai prodotti mobile middleware di IBM. La collaborazione ha lo scopo di snellire la gestione della supply chain aiutando le aziende a potenziare i propri sistemi IT, con lo scopo di automatizzare il controllo del personale addetto alle vendite e all’assistenza sul campo, e ad integrare prodotti hardware e software affinchè possano funzionare armonicamente anche se provenienti da distributori diversi.

I pc portatili wireless, che Symbol ha reso più robusti e che operano con WebSphere Micro Edition di IBM, lo strumento infrastrutturale Java Powered (TM) di IBM per estendere le applicazioni di e-business, impiegheranno le capacità di messaging di MQ Everyplace per permettere agli utenti di accedere ad applicazioni Siebel, SAP, JD Edwards o PeopleSoft, oltre che alle informazioni da vari database, come il software per database DB2e di IBM.

Symbol si integrerà con embedded mobile middleware di IBM, per permettere agli utenti di utilizzare i propri terminali portatili come strumenti per accedere rapidamente a sistemi di computer back-end, operanti con i server aziendali eServer x-Series di IBM. Con l’ultima versione di WebSphere Everyplace Connection Manager, gli operatori mobili che utilizzano computer palmari, lettori di codici a barre e soluzioni wireless per punti vendita possono usufruire di un accesso ad alta velocità ai dati aziendali, caratterizzato da un alto livello di sicurezza, beneficiando nel contempo di un virtual private mobile network in grado di spostarsi attraverso reti multiple, incluse le reti locali wireless e gli hot spot iDEN, CDMA, GSM e PWLAN, senza mai interrompere le connessioni al web o perdere una sessione in corso.

“Symbol e IBM condividono la stessa visione e lo stesso entusiasmo riguardo alla enterprise mobility e si aspettano una crescita degli investimenti specialmente in questo settore” ha affermato Bill Nuti, presidente e CEO di Symbol.


“IBM, insieme a Symbol, continuerà ad aiutare le imprese ad estendere la loro infrastruttura di e-business verso i propri operatori mobili, mediante le applicazioni e le soluzioni di connettività necessarie per migliorare l’efficienza dell’azienda, e per essere più competitivi nel moderno mercato globale”, ha dichiarato Towney Kennard, vice presidente di IBM Global Services Strategic Alliances.

Aggiungi il nostro Feed Rss per non perdere nessuna news !!!

 
 
 

Notizie Successive

Ultime notizie