IrpiLeaks, il sito italiano per inviare segnalazioni anonime

 

È aperta Irpileaks, la piattaforma italiana dedicata all'invio di segnalazioni ai giornalisti d'inchiesta attraverso internet rimanendo tutelati in termini di privacy

Scritto da Simone Ziggiotto il 08/10/13 | Pubblicata in Altro | Archivio 2013

 

È aperta Irpileaks, la piattaforma italiana dedicata all'invio di segnalazioni ai giornalisti d'inchiesta attraverso internet rimanendo tutelati in termini di privacy. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l'organizzazione non profit Investigative Reporting Project Italy (Irpi) con il team di GlobaLeaks.

Irpi

Irpileaks consente di inviare documenti in modo anonimo: il destinatario non può sapere chi è il mittente. Il servizio consentirà quindi a chi di competenza, quindi ai giornalisti d'inchiesta, di ricevere materiale in anonimato su cui iniziare a lavorare. 

Una specie di WikiLeaks nostrano, Irpileaks vuole essere uno spazio digitale dove giornalisti di tutta l'Italia possono ricevere dati da fonti anonime.

"In alcuni casi solo i 'leaks' di persone coraggiose possono rivelare comportamenti scorretti di politici o uomini di potere o tentativi di insabbiare informazioni importanti per la cittadinanza. I whistleblowers, conosciuti in italiano come ‘vedette civiche’, possono giocare un ruolo fondamentale per quei giornalisti che agiscono come ‘cani da guardia’ della democrazia, tanto più se parliamo di una democrazia alle volte corrotta e ad alto rischio di infiltrazione mafiosa come quella italiana", spiega a LaStampa.it Lorenzo Bodrero, il coordinatore di Irpileaks.

Nelle linee guida sul sito, si precisa che "Prima di inviare qualsiasi informazione" è bene considerare che cosa "potrebbe accadere dopo che quell'informazione è stata inviata" perchè la notizia dei fatti ad essa collegata "raggiungerà l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica". Occhio quindi a mandare documenti falsi.

"Devi essere consapevole del fatto che quando usi un computer e internet per scambiare informazioni, la maggior parte delle tue azioni lascia delle tracce (dati informatici) che possono portare un investigatore a identificare dove sei e chi sei", proseguono le linee guida. "Per queso devi prendere molte precauzioni e considerare varie strategie che riducano i rischi ed evitino di lasciare tracce delle tue azioni sul computer".

Per accedere a Irpileaks occorre installare il Tor Browser Bundle, un pacchetto di software che rende privata la navigazione online effettuata sul computer in cui viene installato il tool. Una volta installato, è necessario collegarsi ad un indirizzo della rete ".onion" fornito da Irpi che non è accessibile mediante i tradizionali browser e motori di ricerca.

Un buon giornalista non rivela mai la sua fonte, e Irpileaks segue alla lettera questa regola.

Per tutte le informazioni vi rimando al sito ufficiale Irpi.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?