A Higgs e Englert il premio Nobel per la fisica 2013

 

Allo scozzese Peter Higgs e al belga Francois Englert va il premio Nobel per la fisica 2013

Scritto da Simone Ziggiotto il 08/10/13 | Pubblicata in Altro | Archivio 2013

 

Allo scozzese Peter Higgs e al belga Francois Englert va il premio Nobel per la fisica 2013.

Bosone di Higgs

L'Accademia svedese delle scienze ha annunciato oggi che è stato consegnato il premio Nobel per la fisica 2013 al fisico teorico belga Francois Englert e al fisico scozzese Peter Higgs, con la seguente motivazione: 

''per avere scoperto la teoria del meccanismo che contribuisce alla comprensione della massa delle particelle subatomiche e che, recentemente, e' stata confermata dalla scoperta della particella (il bosone di Higgs, ndr) cosi' come era stata prevista nello studio teorico, scoperta realizzata dagli esperimenti Atlas e Cms, esperimenti del Large Hadrhn Collder del Cern di Ginevra'' .

Il bosone di Higgs (noto anche come Particella di Dio) è un bosone massivo e scalare che gioca un ruolo fondamentale all'interno del Modello standard (teoria fisica che descrive tre delle quattro forze fondamentali note: l'interazione forte, elettromagnetica e debole e le particelle elementari ad esse collegate). Il bosone di Higgs è il portatore di forza del campo di Higgs, che secondo la teoria riempie l'universo conferendo la massa alle particelle elementari. Teorizzato nel 1964, il bosone di Higgs è stato osservato per la prima volta nel 2012, negli esperimenti ATLAS e CMS condotti con l'acceleratore LHC.

Professore emerito all'Università di Edimburgo, Peter Higgs, 84 anni, scozzese, è membro della Royal Society inglese. E' conosciuto nell'ambiente scientifico per avere formulato nel 1964 una proposta per spiegare all'interno della teoria elettrodebole l'origine della massa delle particelle elementari, il 'meccanismo di Higgs', che ha anticipato l'esistenza di una nuova particella subatomica, il bosone di Higgs.

Francois Englert, fisico belga di 81 anni, è stato autore di un articolo che proponeva, qualche giorno prima della pubblicazione di quello ben più noto di Higgs, un meccanismo che spiega la rottura della simmetria elettrodebole nel Modello standard in modo analogo al meccanismo proposto da Higgs. Ha dato i suoi maggiori contributi nel campo della fisica statistica, della teoria quantistica dei campi, della cosmologia, della teoria delle stringhe e nello studio della supergravità.

La differenza tra 'meccanismo di Higgs' e 'bosone di Higgs'. Il primo, fu teorizzato dal fisico britannico Peter Higgs e indipendentemente da François Englert, Robert Brout, G. S. Guralnik, C. R. Hagen e T. W. B. Kibble, ma solo la pubblicazione di Higgs citava esplicitamente, in una pubblicazione finale, la possibile esistenza di un nuovo bosone. Higgs aggiunse tale nota dopo che una prima stesura era stata rifiutata dalla rivista Physics Letters, prima di reinviare il lavoro a Physical Review Letters.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?