Apple e Samsung si uniscono per il terremoto nel Sichuan

 

Apple, Samsung e altre società si sono unite per raccogliere oltre 32 milioni di dollari per aiutare nelle operazioni di soccorso a Sichuan, in Cina, dove un terremoto di magnitudo 6

Scritto da Simone Ziggiotto il 23/04/13 | Pubblicata in Ambiente | Archivio 2013

 

Apple, Samsung e altre società si sono unite per raccogliere oltre 32 milioni di dollari per aiutare nelle operazioni di soccorso a Sichuan, in Cina, dove un terremoto di magnitudo 6.6 lo scorso sabato ha causato morti, feriti e dispersi. 

Apple, Samsung e altre aziende tecnologiche hanno raccolto più di 32 milioni di dollari per aiutare la Cina in quanto cerca di riprendersi dal devastante terremoto di Sabato scorso. Il sisma, avvenuto Sabato mattina ora locale, nella provincia cinese del Sichuan, ha finora lasciato 200 morti o dispersi, 11.800 feriti e più di 100.000 senzatetto.

Cina terremoto 20 aprile 2013

Tra le aziende di tecnologia che hanno partecipato alla colletta benefica per aiutare nelle operazioni di soccorso, Samsung Cina si è impegnata con 60 milioni di renminbi cinese (circa 9,7 milioni dollari). Il presidente di Samsung Cina, Zhang Yuanji, ha usato la pagina ufficiale della società su Sina Weibo (un sito di microblogging cinese) per esprimere il suo cordoglio dicendo che "Samsung Cina è sempre con il popolo cinese tra alti e bassi per superare le difficoltà."

Apple ha promesso 50 milioni di renminbi cinese (8 milioni di dollari) e ha rilasciato la seguente dichiarazione:.

"In questo momento difficile, i nostri cuori sono con le vittime del terremoto del Sichuan. A parte la donazione in denaro per aiutare le persone colpite e sostenerle nelle loro difficoltà, ci siamo impegnati a fornire nuovi dispositivi Apple per le scuole nella zona del disastro e i dipendenti Apple in zona sono pronti per aiutare in qualsiasi momento".

Altre aziende tecnologiche che hanno offerto una loro donazione finora sono la Foxconn con circa 8 milioni di dollari, Asus con 485 mila dollari, Dell Cina con 323 mila dollari, e Microsoft Cina con più di 161 mila dollari.

Nel frattempo, è corsa contro il tempo in Cina dove migliaia di soccorritori sono al lavoro nella provincia sudoccidentale del Sichuan colpita dal peggior terremoto degli ultimi tre anni. Dopo una notte passata a cercare persone ancora vive con l'aiuto di apparecchiature radar e cani, dalle macerie sono stati estratti 91 superstiti. Il ministero della protezione civile ha reso noto che il sisma ha toccato magnitudo 6.6, distruggendo decine di migliaia di case in un'area rurale ma densamente popolata. In queste ore proseguono le scosse di assestamento, con le squadre di soccorso che sono riuscite a raggiungere località fino ad ora ancora isolate. Quarta più popolosa provincia della Cina con 80 milioni di persone, il Sichuan ha rivissuto la tragedia del maggio 2008, quando un devastante terremoto di magnitudo 7.9 causò 87.000 morti nella zona di Wenchuan, a 200 km a nord est dall'epicentro del sisma di sabato scorso. 

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?