HD189733b: Scoperto il primo Esopianeta blu esterno al Sistema Solare

 

Il telescopio Hubble per la prima volta ha identificato il colore di un pianeta esterno al nostro sistema solare

Scritto da Maurizio Giaretta il 13/07/13 | Pubblicata in Ambiente | Archivio 2013

 

Il telescopio Hubble per la prima volta ha identificato il colore di un pianeta esterno al nostro sistema solare. Si chiama HD189733b, è distante 63 anni luce da noi e non può ospitare la vita.

Non siamo soli nell'universo. Nell'infinito spazio che ci circonda, tra i miliardi di pianeti che orbitano attorno alle proprie stelle, ci saranno senz'altro altre forme di vita. Ma chissà queste dove sono, quanto evolute sono e se a loro volta i stanno cercando.

Un passo avanti per rispondere a questi quesiti è stato fatto dagli astronomi, che hanno usato per la prima volta il telescopio Hubble per determinare i vero colore di un pianeta al di fuori del nostro sistema solare.

Il risultato è stato che il pianeta osservato è decisamente blu, come si può notare dall'immagine che è stata diffusa giovedì. Si chiama HD189733b, ha le dimensioni di Giove ed è distante 63 anni luce dalla Terra, ma a differenza di quest'ultima è un'enorme palla di gas molto calda e pertanto inospitale.

Tanto per mettere qualche puntino sulle i, un anno luce misura approssimativamente 9,46 miliardi di chilometri.

HD189733b infatti circola molto vicino alla sua stella, per la precisione ogni 2,2 giorni. La sua temperatura raggiunge i 1.000 gradi centigradi. E' più grande del 13% rispetto al pianeta più grande del nostro sistema solare. Gli scienziati lo chiamano "Giove super caldo".

La cosa interessante non è tanto la scoperta del colore di questo (ex) candidato tra i pianeti che possono ospitare la vita, ma piuttosto il fatto che la tecnica possa essere ripetuta per individuare altri pianeti potenzialmente abitabili.

"Per quel che ne so io, nessuno finora è riuscito a osservare il colore di un esopianeta. Ora possiamo dire che sia blu" ha affermato al Guardian Frederic Pont, un osservatore dell'università di Exeter che ha seguito il pianeta prima che passasse dietro la propria stella per poi vederlo risbucare nuovamente dall'altro lato.

HD189733b è stato scoperto nel 2005. E' solo uno degli oltre 800 esopianeti individuati dagli astronomi nell'ultimo ventennio.

Lo studio integrale sul pianeta sarà pubblicato nel prossimo numero della rivista scientifica Astrophysical Journal Letters.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?