Olinguito: scoperta nuova specie carnivora

 

Scoperto l'olinguito, nuova specie di carnivoro che vive nella foresta delle montagne delle Ande

Scritto da Simone Ziggiotto il 16/08/13 | Pubblicata in Ambiente | Archivio 2013

 

Scoperto l'olinguito, nuova specie di carnivoro che vive nella foresta delle montagne delle Ande. Un mix tra un gatto e un orsacchiotto.

E' un misto tra un gatto e un orsacchiotto, vive nella foresta delle montagne delle Ande. Solitario e notturno, produce un solo cucciolo e vive nelle foreste della Colombia e dell'Ecuador. Cos'è? E' l'olinguito, un animaletto lungo 35 centimetri, di circa 900 grammi di peso, con una testa che lo fa sembrare un orso di peluche ed è onnivoro che si nutre principalmente di frutta.

L'olinguito

L'olinguito (Bassaricyon neblina Helgen, 2013) è stato classificato dai ricercatori del Museo di storia naturale di Washington, guidati da Kristofer Helgen di Smithsonian Institution, come un mammifero carnivoro appartenente alla famiglia Procyonidae, diffuso in America Meridionale.

La scoperta dell'animaletto è stata resa pubblica il 15 agosto 2013 da Kristofer Helgen, curatore presso lo mithsonian di Washington.

"L'olinguito ci mostra che il mondo non è ancora del tutto esplorato. Se possono essere trovati nuovi carnivori, quali altre sorprese ci aspettano?", dice Kristofer Helgen, il curatore dei mammiferi al Museo nazionale dello Smithsonian di storia naturale che ha guidato la spedizione per trovare l'olinguito. "Descrivere e classificare le specie è la prima tappa per comprendere tutta la ricchezza e la diversità della vita sul nostro pianeta.".

La scoperta è stata la prima identificazione di una nuova specie di mammiferi dell'ordine dei carnivori nelle Americhe dopo 35 anni. La specie non è stata identificata prima pur essendo stata regolarmente vista e anche esposta pubblicamente. L'animale era stato precedentemente confuso con i suoi cugini tassonomici, gli Olingos. Un esempio è stato Ringerl, un olinguito vissuto nel National Zoo di Washington DC per un anno e ha anche fatto un giro in molti altri giardini zoologici. I ricercatori hanno cercato, senza successo, di far accoppiare Ringerl (morta nel 1976) con un olingos, non rendendosi conto che era una diversa specie, ora nota come Olinguito.

Solitario e notturno, l'olinguito produce un solo cucciolo per volta. I ricercatori del Museo di storia naturale di Washington hanno pubblicato lo studio sulla rivista specializzata Zookeys in cui viene riportato che l'olinguito è l'ultimo membro della famiglia dei Procyonidae, la medesima degli orsetti lavatori.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?