Megaris: un progetto italiano che combina aria, sole e biomassa per energia pulita

 

Megaris è il primo progetto Made in Italy capace di combinare tre diverse fonti di energia rinnovabile in uno stesso impianto ovvero sole, aria e biomassa, il tutto in un impianto che potrà essere sfruttato presso edifici commerciali o residenziali

Scritto da Redazione il 02/04/14 | Pubblicata in Ambiente | Archivio 2014

 
Megaris è il primo progetto Made in Italy capace di combinare tre diverse fonti di energia rinnovabile in uno stesso impianto ovvero sole, aria e biomassa, il tutto in un impianto che potrà essere sfruttato presso edifici commerciali o residenziali.

Frutto degli studi dell'Università del Sannio, Megaris, acronimo di Micro Electric Generator from Alternative Renewable energy Innovative Stirling engine, è un progetto di utilizzo domestico per la produzione di energia elettrica e acqua calda a basso costo.

Il funzionamento si basa su diversi sistemi integrati ovvero un concentratore solare, un cogeneratore Stirling, un ricevitore solare, uno scambiatore di calore e un sistema FBC integrato.

Il sistema è progettato per poter sfruttare le diverse fonti di energia in modo da garantire un flusso costante e sopperire per esempio alla mancanza di una delle fonti.

L'obiettivo è la produzione di energia elettrica ed energia termica sfruttando le biomasse, un combustibile rinnovabile e poco costoso, che mediante alcuni accorgimenti, verrà trasformato in energia.


Vediamo come.

Il punto principale del sistema è l'FBC, un impianto nel quale la combustione avviene in un materiale simile alla sabbia e sospeso aerodinamicamente. Questo consente di ottenere una combustione molto più efficace e veloce rispetto ai sistemi tradizionali in quanto annulla l'accumulo delle ceneri.

Il flusso di gas ascendente per tenere il processo sospeso, verrà riscaldato da un concentratore solare, di tipo a specchio, mentre la trasformazione in energia elettrica verrà garantita dal motore Stirling, già spesso usato in impianti di recupero del biogas.

Il motore Stirling è un motore a combustione esterna in grado di trasformare l'energia terminca in energia elettrica attraverso il collegamento ad una dinamo o un alternatore

Purtroppo, come spesso accade quando si parla di questo tipo di soluzioni, le informazioni fornite dai produttori sono scarse e scadenti.
Non sappiamo, per esempio, il costo per Kw potenza piuttosto che informazioni relative al tipo di materiale da incenerire (probabilmente si tratta di pellet), l'efficienza e la bilancia energetica, il costo di investimento e la superficie necessaria.

Speriamo che nel prossimo futuro, i nostri ricercatori, oltre che avere buone idee, si possano affidare a qualche bravo comunicatore!
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?