Carrier IQ, un problema che e' stato ingigantito

 

Negli ultimi giorni si sono moltiplicate le discussioni in merito a Carrier IQ, un'applicazione presente in molti smartphones Android finita al centro del mirino poichè in grado di collezionare dati sensibili dell'utente senza che quest'ultimo ne sia al corrente

Scritto da Maurizio Giaretta il 07/12/11 | Pubblicata in Android | Archivio 2011

 

Negli ultimi giorni si sono moltiplicate le discussioni in merito a Carrier IQ, un'applicazione presente in molti smartphones Android finita al centro del mirino poichè in grado di collezionare dati sensibili dell'utente senza che quest'ultimo ne sia al corrente.

Il software sarebbe presente su una buona parte degli smartphones di tutto il mondo. Ma secondo un analista, il problema del Carrier IQ sarebbe stato gonfiato a dismisura e ci sarebbe un clamore eccessivo nei confronti dell'applicazione. Infatti si tratterebbe di un sistema che potrebbe invece portare benefici agli utenti stessi.

Dan Rosenberg di Virtual Security Research, una società di Boston, dopo aver effettuato delle analisi sul telefonino Samsung Epic 4G ha espresso il suo punto di vista: "Secondo la mia conoscenza dei software, è erroneo pensare che vengano raccolti dati relativi ai tasti premuti, al corpo di email, di SMS e altre informazioni di questa natura".

Rosenberg comunque ha riconosciuto che le informazioni raccolte da Carrier IQ possano variare in funzione dell'operatore e del produttore del telefono. Ecco i risultati della sua ricerca su Carrier IQ:

"• Non può memorizzare il contenuto dei messaggi di testo, delle emali o delle pagine web (anche se i produttori e gli operatori di telefonia lo avrebbero preferito);
• Può registrare i tasti che vengono premuti per determinare la destinazione di una chiamata, ma non può registrare quando vengono premuti i tasti nelle altre occasioni;
• Può registrare i dati di posizionamento GPS;
• Può accedere agli indirizzi web e agli URL visitati dal telefono, ma non ai contenuti dei siti
".

Come rilevare Carrier IQ negli smartphones Android

L'intento di Dan Rosenberg non è quello di giustificare la presenza di Carrier IQ sugli smartphones Android; infatti secondo lui "i consumatori avranno maturato la loro posizione nei confronti del programma che agisce anche aggirando i termini contrattuali che sono stati sottoscritti".
 
Comunque secondo il ricercatore i dati raccolti possono essere usati dalle compagnie telefoniche per migliorare il servizio offerto.
Infatti, se per esempio si vuole migliorare la copertura del segnale, gli operatori telefonici devono sapere quali sono le zone nelle quali cade il segnale. Oppure se si vuole che i produttori migliorino la durata della batteria, devono conoscere quali sono le app che richiedono più energia.
 
Per la serie 'non tutto il male viene per nuocere'.

 
Nel nostro smartphone è presente Carrier IQ? - Per conoscere se nel proprio smartphone Android il programmino Carrier IQ sta silenziosamente e di nascosto raccogliendo dati, ci sono a disposizione diversi strumenti. Si tratta di altre applicazioni che rilevano la presenza del software oggetto della pesante discussione in questi giorni.
 
Per trovarne alcuni è sufficiente collegarsi all'Android Market e cercare le parole chiave "carrier iq". Compariranno una serie di apps scaricabili gratuitamente. Tra queste vi possiamo consigliare:
 
• Carrier IQ Detector [indirizzo]
• Bitdefender Carrier IQ Finder [indirizzo]
• Kinetoo Carrier IQ Detector [indirizzo]
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?