iPad Mini 2, i quantitativi potrebbero Non essere Sufficienti per le Festivita'

 

Nel corso della presentazione dei risultati trimestrali, il CEO di Apple ha commentato la questione relativa a iPad Mini 2

Scritto da Maurizio Giaretta il 29/10/13 | Pubblicata in Apple iPad | Archivio 2013

 

iPad Mini 2, i quantitativi potrebbero Non essere Sufficienti per le Festivita'

Nel corso della presentazione dei risultati trimestrali, il CEO di Apple ha commentato la questione relativa a iPad Mini 2. Non è stato chiarito se l'offerta sarà in grado di coprire la domanda.

Alcuni appassionati di tecnologia che vorranno regalarsi per Natale il nuovo iPad Mini con Retina Display potrebbero rimanere a bocca asciutta. Infatti Tim Cook, interrogato dai media durante la sessione di domande e risposte, non è stato in grado di rassicurare tutti sulla questione.

"Sappiamo quanti ne avremo, ma non possiamo sapere quanto grande sarà la domanda fino a quando non cominceranno le spedizioni"

Cook ha cercato di svicolare spiegando che Apple è conscia del numero di iPad Mini che si riusciranno a produrre, ma che non è chiarà la domanda che si presenterà. "Sappiamo quanti ne avremo, ma non possiamo sapere quanto grande sarà la domanda fino a quando non cominceranno le spedizioni".

Questa notizia si aggiunge ai numerosi report dei giorni precedenti, che non sono mai stati confermati da Apple, nei quali era stato detto che c'erano dei rallentamenti nella produzione di iPad Mini con Retina Display.

Un'ulteriore conferma è arrivata indirettamente durante la presentazione ufficiale delle nuove tavolette del 22 Ottobre, durante la quale è stato chiarito che iPad Air sarebbe entrato in commercio il 1 Novembre, mentre per iPad Mini 2 ci sarebbero volute ancora un numero imprecisato di settimane. Ancora oggi non è stata rivelata una data precisa dell'arrivo nei negozi.

La fornitura di iPad Air sarà meno problematica e infatti non si è parlato finora di ritardi nella produzione.

Parlando di quantitativi di prodotti, Cook ha confermato che ci sono stati degli arretrati nei rifornimenti di iPhone 5S (che è più richiesto rispetto a iPhone 5C), ai quali si sta provvedendo a mettere una toppa. C'è fiducia sul fatto che non ci saranno problemi sui quantitativi, considerato anche che nelle prossime settimane l'applefonino debutterà in nuovi mercati.

L'ultimo trimestre fiscale per la società di Cupertino si è concluso con un calo dei profitti e con un incremento dei ricavi, che sono arrivati a quota 37,5 miliardi di dollari. Il prezzo medio di vendita di iPhone ha toccato per la seconda volta consecutiva un minimo storico, arrivando a 577 dollari, segno che sempre più persone acquistano i modelli meno recenti. Le vendite di iPad sono state costanti e hanno rispettato le aspettative, così come quelle di Mac e iPod.

Per informazioni più approfondite sull'argomento, consigliamo la lettura di "Apple Q4 2013: 33.8M iPhone venduti, 14.1M iPad".

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?