Apple: 1,5 milioni di Macbook Lion previsti

 

Annunciato nei primi giorni di Giugno 2011, il nuovo sistema operativo Mac OS X Lion si appresta ad essere disponibile su MacBook e Mac

Scritto da Redazione il 13/06/11 | Pubblicata in Apple | Archivio 2011

 
Annunciato nei primi giorni di Giugno 2011, il nuovo sistema operativo Mac OS X Lion si appresta ad essere disponibile su MacBook e Mac.


Secondo Apple, il nuovo sistema operativo dovrebbe stimolare ulteriormente le vendite di portatili e Mac in generale, cresciute comunque molto durante lo scorso anno, nonostante il settore IT sia stato piuttosto stagnante e per certi segmento addirittura a crescita negativa.

Le vendite di MacBook, per stessa ammissione di Apple, rappresentano il 73% delle vendite del segmento Computer di Apple, e garantiscono circa il 50% del fatturato Notebook.

Il recente ordine di fornitura Apple, che ha ordinato 380.000 componenti per MacBook Air, conferma le stime di Cupertino di piazzare entro il 2012, circa 1,5 milioni di notebook con OS X Lion, oltre ovviamente all'aggiornamento di tutti gli altri, disponibile a 29.99 dollari.

Nel 2005, il sistema Mac OS Tiger aveva rilanciato decisamente le vendite di Apple, cresciute del 34% nei 9 mesi successivi alla presentazione.
Lion dovrebbe in poco tempo raggiungere una penetrazione negli utenti Apple pari al 90%.

Apple: Per nuovi Mac attesa di Mac Os X Lion
 
AppleApple non rilascerà nuovi Mac sul mercato prima dell'uscita di Lion, ultima versione del sistema operativo di Mac OS X, prevista per il prossimo mese.
La scelta è dovuta al fatto che l'azienda di Cupertino sembra intenzionata a voler risparmiare agli utenti che acquisteranno i nuovi Mac il tempo necessario all'aggiornamento del sistema operativo. 

Altro motivo è quello di garantire le piu' recenti versioni e configurazioni utili a poter utilizzare i nuovi servizi che Apple lancerà a breve come iCloud (la nuvola) e la sincronizzazione automatica dei file in remoto.
 
MackBook Air Apple
Per esempio, il nuovo MacBook Air dotato di chipset Intel Sandy Bridge e porta ThunderBolt sarebbe già disponibile per la distribuzione, ma, a quanto dice Steve Jobs, la versione preinstallata non garantirebbe una user experience adeguata come quella che si avrebbe con Lion.
Una mossa che riteniamo sia stata fatta non solo per avvantaggiare l'utente finale per 'risparmiargli un aggiornamento' ma anche a livello commerciale poichè ogni qualvolta viene reso disponibile un nuovo aggiornamento di Mac OS si nota un incremento nelle vendite di prodotti Apple, un esempio recente lo abbiamo avuto con l'uscita di Snow Leopard.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?