Siri crakkato, tutti i segreti rivelati

 

Apple non è riuscita ad evitare l'inevitabile: l'assistente vocale Siri è stato crakkato ed è disponibile per tutti, o quasi

Scritto da Simone Ziggiotto il 17/11/11 | Pubblicata in Apple | Archivio 2011

 

AppleApple non è riuscita ad evitare l'inevitabile: l'assistente vocale Siri è stato crakkato ed è disponibile per tutti, o quasi.

Da quando era stato reso disponibile con il rilascio del primo iPhone 4S gli hacker avevano iniziato a mettere le mani su Siri, il sistema in grado di riconoscere la voce delle persone ed eseguire comandi, per portarlo su altri devices iOS e Android.

Siri doveva essere un'esclusiva del 4S ma un gruppo di hacker è riuscito ad impostare un server proxy in grado di gestire il traffico dell'applicativo  attraverso il loro server verso quello di Apple.

Oltre ad essere riuscito a sbloccare Siri, il gruppo di hacker ha scoperto che l'iPhone 4S invia effettivamente i dati audio ai server Apple in modo da essere elaborati e successivamente restituiti all'utente, il che significa che il motore di riconoscimento vocale non funziona sul telefono stesso.

Siri

I ragazzi hanno anche scoperto che Siri è associato ad un unico UDID (numero identificativo del terminale) che è l'unico requisito per poter utilizzare il servizio anche se crakkato.

Avere obbligatoriamente un UDID significa che Apple potrebbe permettere l'associazione di un solo dispositivo ad ogni identificativo, il che farebbe pensare ogni proprietario di un iPhone 4S prima di condividere il proprio identificatore.

Per il momento nessuno ha utilizzato i tools messi a disposizione dagli hacker per effettuare il porting di Siri ad altri dispositivi, ma forse stiamo parlando troppo presto.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?