Apple: sensore di impronte digitali su iPhone, il brevetto

 

La nuova domanda di brevetto presentata da Apple, che è stata pubblicata Giovedi, mostra come il display dell'iPhone può essere utilizzato come un sensore di impronte digitali per una maggiore sicurezza

Scritto da Simone Ziggiotto il 18/07/13 | Pubblicata in Apple | Archivio 2013

 

La nuova domanda di brevetto presentata da Apple, che è stata pubblicata Giovedi, mostra come il display dell'iPhone può essere utilizzato come un sensore di impronte digitali per una maggiore sicurezza.

I futuri dispositivi basati su iOS di Apple e forse anche Mac potrebbero finalmente integrare il supporto di un sensore di impronte digitali direttamente sul display.

L'US Patent and Trademark Office (USPTO) ha infatti pubblicato da poche ore una domanda di brevetto che Apple ha presentato presso i suoi uffici lo scorso 17 gennaio. Il brevetto descrive una tecnologia in cui un sensore viene utilizzato per tracciare il dito di una persona ed è in grado di determinare, in base alle impronte rilevate, se si hanno le credenziali adeguate per attivare il dispositivo. 

Apple brevetto impronte digitali

La domanda di brevetto di Apple non va molto a fondo nello specificare a che cosa potrà servire la tecnologia, ma è facile intuire che servirà per aumentare la sicurezza per gli utenti nel caso di furto o smarrimento dei loro dispositivi.

La tecnologia biometrica è, usata da anni sui dispositivi mobili. Molti computer aziendali, infatti, sono dotati di un sensore di impronte digitali che permette agli utenti di accedere ai propri computer e ad alcuni file protetti identificando la propria identità con le impronte digitali. Se il dito di una persona non corrisponde con quello che è stato memorizzato sul PC, non si può accedere al dispositivo o a determinate cartelle. Si tratta di una soluzione più sicura rispetto alla più tradizionale identificazione attraverso username e password, che risulta più semplice da essere hackerata.

Tuttavia, la tecnologia di Apple sembra essere leggermente diversa dalle tradizionali forme di identificazione attraverso le impronte digitali. Invece di utilizzare un sensore hardware collegato al dispositivo, come presente nella maggior parte dei PC, la domanda di brevetto di Apple prevede che gli utenti possono posizionare le dita direttamente sul display touch. La società avrebbe messo a punto quindi una tecnologia che analizza il dito su un display basato su tecnologia a pixel per determinare se le impronte rilevate corrispondono a quelle del reale proprietario del dispositivo.

La domanda di brevetto di Apple è solo l'ultima di una lunga serie di domande depositate dalle società in riferimento ad una tecnologia di rilevamento delle impronte digitali. Come nel caso di altre società, anche Apple in passato ha presentato domanda per una serie di brevetti su tecnologie che non hanno mai visto la luce del giorno, ma speriamo che quest'ultima non vada unirsi a quel gruppo.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?