Apple: Obama toglie divieto di vendere iPhone e iPad negli USA

 

L'amministrazione Obama ha posto il veto ad una decisione della International Trade Commission degli Stati Uniti che avrebbe portato ad un divieto di vendita di iPhone e iPad

Scritto da Simone Ziggiotto il 04/08/13 | Pubblicata in Apple | Archivio 2013

 

L'amministrazione Obama ha posto il veto ad una decisione della International Trade Commission degli Stati Uniti che avrebbe portato ad un divieto di vendita di iPhone e iPad. Il blocco delle vendite non avrà luogo.

In una mossa inaspettata, l'amministrazione Obama ha posto il veto su una precedente sentenza della US International Trade Commission che avrebbe portato ad un divieto di vendita di alcuni dispositivi Apple meno recenti.

Questo divieto, che sarebbe entrato in vigore ufficialmente Lunedi, è stato deciso ai primi di giugno, dopo che Samsung ha accusato Apple di aver violato alcuni dei suoi brevetti. Il presidente Obama ha avuto 60 giorni per rivedere la decisione della Commissione e intervenire, cosa che non era mai successa per una decisione dell'ITC dal 1987.

Apple vs Samsung

Nel veto, inviato al Presidente dell'ITC Irving Williamson da Michael Froman della US Trade Representative, Froman ha detto che disapprovava la precedente sentenza, sottolineando gli effetti a cui la decisione avrebbe portato, limitando le "condizioni competitive nell'economia degli Stati Uniti e un effetto negativo sui consumatori degli Stati Uniti". In particolare, Froman ha detto che gli Stati Uniti hanno bisogno di prestare particolare attenzione alle norme di brevetti essenziali e licenze, al fine di promuovere "l'innovazione e il progresso economico.".

"Siamo delusi dal fatto che l'U.S. Trade Representative ha deciso di annullare l'ordinanza di esclusione emessa dalla US International Trade Commission," Samsung ha detto in seguito alla decisione. "La decisione della ITC ha correttamente riconosciuto che Samsung sta negoziando in buona fede e che Apple rimane riluttante a prendere una licenza.".

"Ci complimentiamo con l'amministrazione per far proseguire l'innovazione", Apple ha detto in una dichiarazione. "Samsung ha sbagliato nell'abusare del sistema dei brevetti in questo modo.".

La vittoria presso l'ITC di Samsung si concentrava su un brevetto di comunicazione wireless la cui tecnologia era stata trovata in alcuni vecchi iPhone e iPad. La lista include gli iPhone precedenti all'iPhone 4S fatti per l'operatore di rete AT&T, così come le versioni 3G di iPad 1 e 2. Alcuni di questi modelli erano ancora venduti da Apple e dai suoi partner negli Stati Uniti.

Le aziende tecnologiche degli ultimi anni si sono sempre più rivolte alla ITC per risolvere le loro controversie. Le aziende possono perseguire un caso ITC in parallelo con cause civili, e la minaccia di un embargo sui prodotti tipicamente costringe le aziende a concludere le controversie in modo più rapido.

Molti esperti legali credevano che il divieto della prossima settimana potesse entrare in vigore senza che l'amministrazione Obama intervenisse, vista la mancanza di interventi presidenziali nelle decisioni ITC negli ultimi 26 anni. 

USA, Obama: non posso usare iPhone per 'motivi di sicurezza'

 
Quando è entrato alla Casa Bianca, il presidente degli Stati uniti ha lottato duramente per mantenere il suo Blackberry, perchè non gli è permesso usare iPhone di Apple per motivi legati alla sicurezza. Dice che le sue figlie usano però i loro iPhone frequentemente.

Mentre il presidente Obama utilizza iPad di Apple, ha ammesso Mercoledì che alcuni problemi di sicurezza non meglio specificati gli impediscono di utilizzare un iPhone: "Non mi è permesso per motivi di sicurezza avere un iPhone", ha detto Obama durante un incontro per promuovere la sua legge di sanità con i giovani Mercoledì alla Casa Bianca. Tuttavia, ha detto che le sue figlie Sasha e Malia spendono un sacco di tempo sui loro iPhone.
Per continuare a ricevere ed inviare e-mail, Obama ha lottato duramente per mantenere il suo BlackBerry dopo il suo insediamento alla Casa Bianca nel 2009. A titolo di confronto, George W. Bush ha smesso di usare le e-mail nel 2001, e Bill Clinton ha inviato soltanto due e-mail durante la sua presidenza. "Sto ancora aggrappato al mio BlackBerry", ha detto il Presidente degli Stati Uniti durante un'intervista con la CNBC.
 
Mentre Obama non è entrato nel dettaglio di che cosa significasse quel "motivi di sicurezza", alcuni hanno teorizzato che il BlackBerry è in grado di mantenere le comunicazioni del presidente più al sicuro, mentre uno smartphone come l'iPhone è in grado più facilmente di tenere traccia della sua posizione fisica in tempo reale.
 
La questione ha assunto maggiore importanza negli ultimi mesi a seguito delle rivelazioni che la National Security Agency e la Central Intelligence Agency avrebbero unito le forze per controllare le comunicazioni della telefonia cellulare presso gli edifici governativi in Germania, comprese le telefonate e le conversazioni compiute dalla cancelliera Angela Merkel. In un comunicato ufficiale, la Casa Bianca ha detto di aver assicurato alla Merkel che nessun monitoraggio nei suoi confronti era stato richiesto dal Governo.
La NSA ha anche riferito di aver la possibilità di accedere ai dati degli utenti di tre delle piattaforme per smartphone più popolari, tra cui iOS di Apple. Secondo i documenti esaminati da Der Spiegel, l'iPhone di Apple è stato lo smartphone favorito tra gli agenti della NSA per la raccolta dei dati degli utilizzatori grazie ad alcuni software che permettono loro di spiare ben 38 diverse caratteristiche del sistema operativo di iPhone.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?