Donna acquista due iPhone per 1.300 dollari, riceve solo mele

 

Una donna australiana acquista due iPhone dopo aver rispsoto ad un annuncio su un sito web

Scritto da Simone Ziggiotto il 06/08/13 | Pubblicata in Apple | Archivio 2013

 

Una donna australiana acquista due iPhone dopo aver rispsoto ad un annuncio su un sito web. Quando apre le scatole, si accorge che contengono solo una mela.

La storia che state per leggere non è di fantasia, ma è ciò che è accaduto veramente ad una donna in Australia che è andata sul sito web di annunci Kijiji, alla ricerca di un paio di iPhone da acquistare.

Stando a quanto riportato da Herald Sun, la donna ha raggiunto un accordo con un'altra donna che l'ha invitata ad incontrarsi per concludere l'affare. Le due donne si sono quindi organizzate per trovarsi presso un McDonald's nel sobborgo Sunnybank di Brisbane.

scatolone Apple mele

Tutto è andato molto bene. L'acquirente ha consegnato 1.500 dollari australiani (circa 1.336 dollari americani). In cambio, ha ottenuto due nuovi iPhone ancora nelle loro scatole nuove, sigillate.

Almeno, questo è quello che pensava. E si fidava, visto che non ha aperto le scatole per controllare.

Tuttavia, quando l'acquirente è poi tornata a casa e ha aperto le scatole, tutto ciò che vi era dentro erano due mele. Una in ogni scatola.

Facile chiedersi come ha fatto la donna a non accorgersi della truffa. Tuttavia, si è giustificata dicedo che le scatole erano tutte con il logo originale della Apple, e sembravano davvero autentiche.

Questa non è la prima volta che una transazione privata per un prodotto Apple si è rivelata poi essere una truffa.

Tempo fa c'era la donna che ha comprato un iPad per 180 dollari a Spartanburg, Carolina, in un parcheggio. Si rivelò essere fatto di legno, e almeno aveva un logo Apple. Stranamente, il parcheggio era di un altro McDonald's.

Poi ci fu l'uomo inglese che ha comprato un iPad per 390 dollari sempre in un parcheggio. La scatola si è rivelata poi essere piena di patate.

A Spartanburg, di nuovo, due donne hanno pagato 250 dollari per un laptop di carta. Almeno aveva un cavo di alimentazione reale.

Il consiglio più elementare è quello di aprire la scatola del prodotto prima di consegnare i soldi se state per acquistare qualcosa durante una trattativa, in particolare nelle trattative tra privati, così da non incombere in una truffa.

Sembra inconcepibile che la gente sia disposta a consegnare grandi somme di denaro (1300 dollari non sono bazzecole) e non hanno alcuna certezza di quello che potrebbero aver comprato. Eppure, questi incidenti sembrano accadere ancora e ancora.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?