Apple, accordo raggiunto con la Federal Trade Commission

 

I dipendenti Apple hanno ricevuto una nota dal loro responsabile, Tim Cook, in cui viene annunciato che l'azienda di Cupertino ha risolto con la Federal Trade Commission degli Stati Uniti sulla questione degli acquisti in-app

Scritto da Simone Ziggiotto il 16/01/14 | Pubblicata in Apple | Archivio 2014

 

Apple, accordo raggiunto con la Federal Trade Commission

I dipendenti Apple hanno ricevuto una nota dal loro responsabile, Tim Cook, in cui viene annunciato che l'azienda di Cupertino ha risolto con la Federal Trade Commission degli Stati Uniti sulla questione degli acquisti in-app. La controversia è nata quando i genitori si lamentavano che era troppo facile per i bambini fare clic all'interno di una applicazione e acquistare nuovi contenuti e inconsapevolmente spendere soldi.

Nella mail, Cook ha sottolineato che una delle preoccupazioni principali di Apple è la sicurezza e la privacy dei clienti che usano l'App Store. Egli ha anche sottolineato che Apple ha seguito e risolto le controversie aperte dai clienti che hanno avuto addebiti da acquisti non intenzionali di contenuti in-app.

Qui di seguito vi traduciamo un frammento della e-mail in questione:

Voglio farvi sapere che Apple ha stipulato un decreto di consenso con la Federal Trade Commission degli Stati Uniti. Abbiamo negoziato con la FTC per diversi mesi sulla funzionalità di App Store degli acquisti in-app, perché i clienti più giovani sono stati a volte in grado di fare acquisti senza il consenso dei genitori. So che questo annuncio arriva come una sorpresa per molti di voi dal momento che Apple ha guidato l'industria rendendo l'App Store un luogo sicuro per i clienti di tutte le età.

Fin dall'inizio, la protezione dei minori è stata una priorità assoluta per la squadra di App Store e tutti qui in Apple. Il negozio è minuziosamente curato, e agli sviluppatori di applicazioni chiediamo di rispettare elevati standard, come la sicurezza, il rispetto per la privacy, l'utilità e la decenza, tra gli altri. I controlli di censura in iOS sono forti, intuitivi e personalizzabili, e abbiamo continuato ad aggiungere modi perchè i genitori possano riuscire a proteggere i loro figli. Questi controlli vanno ben oltre le funzionalità di altri produttori di dispositivi mobili e OS, la maggior parte dei quali nemmeno controllano le applicazioni che vendono ai bambini.

I vostri bimbi hanno mai comprato contenuti in-app senza il vostro consenso? Diteci la vostra opinione tra i commenti qui sotto.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?