Summly per iPhone, scopriamo le caratteristiche dell'app

 

Summly è sulla cresta dell'onda in questi giorni

Scritto da Maurizio Giaretta il 27/03/13 | Pubblicata in Applicazioni | Archivio 2013

 

Summly è sulla cresta dell'onda in questi giorni. Si tratta di un'applicazione per iPhone sviluppata da un ragazzo inglese di 17 anni che è stata acquistata da Yahoo! per una cifra che si aggira tra i 20 e i 40 milioni di sterline. Che cos'ha di tanto speciale? Scopriamolo.

Summly è una piattaforma che raccoglie le notizie da diverse fonti d'informazione americane e che riesce a sintetizzarle automaticamente facendo uso di un particolare algoritmo. Anzichè 'perdere tempo' per leggere tutto il contenuto di un articolo, il lettore ha la possibilità, andando oltre al contenuto informativo del semplice titolo, di conoscere i cardini generali della notizia stessa.

Tutto quello che bisogna fare è selezionare l'argomento desiderato (per esempio economia, tecnologia, notizie dal mondo). E' il lettore che sceglie gli argomenti o le fonti di informazione preferite. "Poi noi facciamo il resto [...] tramite l'uso di un'intelligenza artificiale" si legge nel sito ufficiale dell'app. Ciò significa che il contenuto di ogni articolo viene proposto in maniera "semplice da leggere, chiara e concisa".

Basta scegliere l'argomento "e poi noi facciamo il resto"

"Facciamo riassunti da fonti d'informazione che variano dal Wall Street Journal a ESPN Sports. E' posibile aggiungere una parola chiave in qualsiasi categoria nel mondo, noi troveremo il contenuto e lo riassumeremo per voi". Come mai tutto ciò? Perche leggere su un dispositivo tascabile è "noioso" e i contenuti "semplicemente non vanno bene".

E' l'algoritmo il motore dell'applicazione. Inizialmente era "relativamente semplice", mentre ora è stato è stato migliorato e si pone un obbiettivo più ambizioso. Vsto il recente acquisto multimilionario, l'algoritmo di sintesi sarà sicuramente migliorato e affinato.

Purtroppo Summly non è attualmente disponibile nell'App Store italiano, pertanto solo gli utenti statunitensi la possono usare. Saremmo stati curiosi di vederne un'anteprima.

E' in sviluppo anche una versione per Android.

Come anticipato, il giovane inglese per la propria Summly ha ricevuto un'offerta d'acquisto che oscilla tra i 20 e i 40 milioni di sterline (30-60 milioni di euro). Inoltre, assieme al suo staff, ha ricevuto un'offerta di lavoro proprio dalla società di Marissa Mayer che ha prontamente accettato, nonostante debba ancora conseguire il diploma. Per l'approfondimento, consigliamo la lettura di "17enne Nick vende l'app Summly a Yahoo per 40mln di euro".

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?