Spotify: nuova funzione Sfoglia, ascolto gratuito limitato a 10 ore al mese e Spotify Connect

 

Spotify ha due novità in sviluppo: la funzione 'Sfoglia' e l'attivazione di 'chat' come metodo di condivisione dei brani con gli amici

Scritto da Simone Ziggiotto il 05/08/13 | Pubblicata in Applicazioni | Archivio 2013

 

Spotify ha due novità in sviluppo: la funzione 'Sfoglia' e l'attivazione di 'chat' come metodo di condivisione dei brani con gli amici.

Gli utenti di Spotify fra non molto (in USA già si può) potranno avere una compilation musicale a portata di mano per ogni occasione, in base al proprio stato d'animo. Il servizio per ascoltare musica in streaming, che dallo scorso febbraio è arrivato anche in Italia, ha presentato la nuova funzione 'Sfoglia' che consente di ascoltare le playlist migliori per occasioni particolari.

Spotify

Nell'oltre un miliardo di playlist musicali create dagli utenti e disponibili su Spotify, il più diffuso servizio di streaming musicale in tutto il mondo, la funzione "Browse" mostrerà i migliori elenchi di brani in base alle occasioni più varie: da un giornata uggiosa ad un viaggio in treno, dalla serata romantica alla corsa di allenamento, ci sarà sempre la musica più giusta.

La cosa interessante della nuova funzione, dice Spotify, è che la selezione dei brani non avviene da un algoritmo matematico, e quindi da un computer, ma dalla scelta di esperti musicali 'umani', quindi in carne e ossa.

'Sfoglia' è attualmente disponibile in USA, in fase sperimentale, già integrata nelle applicazioni per iOS e Android ma presto sarà integrata anche nella versione web del servizio (play.spotify.com), oltre che arrivare anche in altri paesi, tra cui Italia. Gli utenti di Spotify che accedono al servizio dall'app mobile devono avere sottoscritto un abbonamento a pagamento, ma Charlie Hellman (vice presidente dello sviluppo di Spotify) ha detto che 'Sfoglia' arriverà anche nella versione gratuita (dove c'è la pubblicità) accessibile via borwser web.

Oltre alla nuova funzione 'Sfoglia', fa sapere una indiscrezione di Gizmodo, Spotify questo mese dovrebbe modificare il metodo di invio in semplici messaggi agli amici dei brani preferiti, che si trasformeranno in chat. Secondo tale rumor, quindi, l'invio di brani attraverso i messaggi verso i propri amici diventerà più un sistema di chat, come su Facebook per intenderci, con accesso alla cronologia delle canzoni inviate e ricevute.

Spotify: ascolto gratuito limitato a 10 ore al mese

 
Nuove norme di utilizzo per il servizio gratuito di Spotify: ascolto della musica in streaming limitato a 10 ore al mese.
Spotify ha inviato una mail a tutti gli utenti che usano gratuitamente il servizio di streaming gratuito in cui avvisa di un cambio nei termini d'uso della piattaforma. Va subito detto che le modifiche riguardano solo chi usa Spotify gratuitamente, e non vale per chi ha sottoscritto un abbonamento (Spotify Premium o Spotify Unlimited).
 
Spotify
 
"Caro Utente di Spotify, abbiamo pubblicato le nuove condizioni applicabili agli accordi a partire dal 12 agosto 2013 che comprendono delle modifiche del Servizio Gratuito di Spotify. A seguito di queste modifiche, tu potrai usufruire di un accesso gratuito ed illimitato alla musica per un periodo iniziale di sei mesi, decorsi i quali l'accesso sarà limitato ad un tetto massimo di 10 ore al mese. Se hai creato il tuo account da sei mesi o più, il tetto di dieci ore si applicherà a decorrere dal 12 agosto 2013".
Spotify specifica che non ci sono limiti di tempo per riprodurre i file musicali che sono stati importati all'interno di Spotify. La limitazione vale solo per la musica da ascoltare in streaming attraverso Spotify.
"Quando crei il tuo account Spotify, per i primi sei mesi, avrai accesso illimitato a tutta la musica che vuoi gratuitamente. Dopo questi primi sei mesi verrà applicato un limite di tempo di riproduzione. A partire da un ammontare di 10 ore di riproduzione disponibili, 2,5 ore di streaming verranno allocati al tuo account ogni settimana. Ogni volta che il tempo a disposizione durante una settimana non viene utilizzato, le ore rimangono a disposizione per un utilizzo futuro . Il tempo di streaming a tua disposizione può essere accumulato fino ad un ammontare massimo di 10 ore."
Ricordiamo che è sempre possibile usufruire di streaming senza limiti di utilizzo, e senza pubblicità di alcun tipo, sottoscrivendo un abbonamento a Spotify Unlimited (4,99 euro al mese). Per avere a disposizione tutti i servizi offerti da Spotify è possibile sottoscrivere l'abbonamento a Spotify Premium (9,99 euro al mese), per avere anche una migliore qualità musicale, la possibilità di sincronizzare offline le playlist e streaming illimitato attraverso l’app di Spotify su di una vasta gamma di dispositivi mobili.
 

Spotify Connect, musica in streaming sullo stereo di casa

 
Spotify annuncia Connect, la nuova esperienza musicale che nasce dalla collaborazione con i maggiori produttori di sistemi Home Audio che consentirà di controllare la propria musica da smartphone, tablet e impianti audio.
Con Spotify Connect, basta premere il tasto play delle casse audio che abbiamo in casa (purchè compatibili col servizio) per far partire le nostre playlist con i brani preferiti immediatamente, proprio dal punto in cui si era interrotta la precedente riproduzione musicale. Tramite tablet o smartphone, poi, si può controllare la coda di riproduzione e aggiungervi o rimuovervi delle canzoni.
 
Spotify Connect
 
Basta masterizzare la musica su CD audio o trasferire i file mp3 su chiavette USB da poi dover attaccare allo stereo per ascoltare la musica.
Spotify Connec, al contrario di altri dispositivi wireless, non esaurisce in fretta la batteria, garantendo ore di autonomia del telefono o tablet, potendo anche effettuare e ricevere chiamate piuttosto che giocare o navigare in internet senza che la connessione con l'impianto audio venga meno.
 
Spotify Connect sarà disponibile su una vasta gamma di casse e di impianti audio realizzati dai seguenti produttori: Argon, Bang & Olufsen, Denon, Hama, Marantz, Philips, Pioneer, Revo, Teufel e Yamaha. Alla partnership con Spotify per portare Connect sul mercato si aggiungeranno presto altri importanti nomi. Inoltre, per riconoscere prima dell'acquisto quali impianti audio supporteranno Spotify Connect, il logo del servizio sarà ben visibile sul prodotto in negozio.

"Ascoltare la musica a casa può risultare in certe occasioni frustrante, tra interruzioni, suono a bassa qualità, batteria che si scarica in fretta e restrizioni del telefono" ha detto Sten Garmark, Product Management Vice Presidente di Spotify. "Spotify Connect risolve questi problemi".

Spotify Connect debutterà ufficialmente nei prossimi mesi e sarà disponibile per gli abbonati al pacchetto Spotify Premium su iPhone, iPad e sistemi audio. Più avanti, la compatibilità di Spotify Connect verrà estesa ai dispositivi Android e PC Desktop.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?