Google Flights, cercare voli low cost ancora piu' facile

 

Google Flights da oggi disponibile anche in Italia, e altri mercati europei: è possibile comparare i prezzi di voli aereei, anche su più tratte

Scritto da Simone Ziggiotto il 20/03/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Google Flights da oggi disponibile anche in Italia, e altri mercati europei: è possibile comparare i prezzi di voli aereei, anche su più tratte. Google è il nuovo agente di viaggi 2.0.

Google ormai non è più solo un semplice motore di ricerca ma, dopo essere diventato un Social Network (Google Plus), un sito da cui fare acquisti (Shopping), un navigatore stradale (Maps) e molto altro ancora, Mountain View diventa un agente di viaggi, con il lancio di Google Flights, anche in Europa.

Google Flights Search

Probabilmente avrete già sentito parlare di Google Flights nei mesi passati, in quanto il servizio è già disponibile da oltre un anno negli Stati Uniti, ma ora ha debuttato anche in Europa, e in particolare in Italia, Spagna, Regno Unito, Olanda e Paesi Bassi.

Google Flights è sostanzialmente un motore di ricerca che compara i prezzi dei voli per qualsiasi tipo di destinazione, avendo come fonti i migliori siti di viaggi, esclusi al momento i giganti del low cost come Ryanair e Easyjet, con i quali Google ancora non ha stretto un accordo di partnership. Tuttavia, si tratta di una questione di settimane, in quanto Big G è in trattative per portare altre aziende tra le fonti di offerte.

Google Flights avrà molto probabilmente successo per la sua semplicità e immediatezza nell'essere utilizzato, un po' come ci ha abituato negli ultimi mesi Google Shopping, un comparatore di prodotti acquistabili online con le offerte di diversi rivenditori più o meno importanti.

Google Flights

L'interfaccia del servizio Flights è simile a quella dei tradizionali siti di ricerca dei voli (in particolare momondo e skyscanner); dopo aver inserito data e il luogo di partenza nel pratico menu a tendine, compare la lista di tutti i voli che percorrono quella tratta, ordinati dal più economico al più caro.

Una novità è la possibilità di scegliere i voli direttamente dalla mappa che compare in homepage: basta cliccare su un determinato punto di interesse per far comparire le mete vicine raggiungibili e i prezzi migliori. Altro aspetto interessante, è la possibilità di aggiungere più voli, creando quindi un vero e proprio itinerario con più scali.

Altra novità riguarda la possibilità di verificare subito la disponibilità di tutti gli aeroporti in un singolo paese: dopo aver scelto il volo, si viene reindirizzati sulla pagina della compagnia aerea per effettuare l'acquisto, senza pubblicità. Infatti, almeno per il momento, a Google non spetta alcuna percentuale sui biglietti venduti.

Ma se Google non ci guadagna nulla, perchè creare Flights? Ciò che interessa a Mountain View è la vendita dei prodotti collaterali. A fianco della pagina di prenotazione, infatti, vengono visualizzati con una grafica molto simile a quella della ricerca le offerte di alloggi, hotel e ostelli nella città di arrivo. Google guadagna proprio dall'eventuale vendita di queste tipologie di prodotti.

Se siete interessati al servizio, anche solo per vedere com'è, vi rimando alla home page di Google Flights.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?