Google Hangouts, la nuova piattaforma di messaggistica al Google IO

 

Google ha presentato all'annuale conferenza Google IO un importante aggiornamento ad Hangouts

Scritto da Maurizio Giaretta il 16/05/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Google ha presentato all'annuale conferenza Google IO un importante aggiornamento ad Hangouts. Ora il servizio, che sostituisce Talk, diventa un'applicazione a se stante che unifica la messaggistica in tempo reale tra Android, iOS, Gmail e Chrome OS. E' già disponibile per il download.

Hangouts inizialmente era un servizio di video chat in tempo reale compreso nel pacchetto di Google+. La nuova versione prende il posto di Google Talk, un servizio ormai datato e basato su standard antecedenti all'approdo del cloud computing, e va ad affiancarsi a Google+ Messenger, un'app di messaggistica in tempo reale che tuttavia funziona solo se associata al proprio profilo di Google+, al servizio di chat su Gmail e a Google Voice.

La Grande G, durante una chiacchierata "Fireside Chat with the Hangouts Team" di un anno fa, che si può vedere in video a fine articolo, aveva candidamente ammesso di avere un serio problema di messaggistica. "Penso che abbiamo fatto un lavoro veramente poco soddisfacente per i nostri utenti in questo ambito" aveva confessato il direttore delle comunicazioni in tempo reale di Google Nikhyl Singhal.

Lavorare al nuovo Hangouts "è stato come in The Avengers"

Dunque da circa due anni a questa parte il colosso di Moutain View ha lavorato dietro le quinte per costruire un servizio di comunicazione unico, in grado di raccogliere in un solo paniere tutte le funzioni e le sfaccettature delle applicazioni Voice, Talk, Messenger e chat su Gmail. "Abbiamo cominciato a lavorarci circa due anni fa. E' stato come in The Avengers: abbiamo dovuto unire [team con] diversi stili e diverse culture" ha continuato Singhal. La difficoltà maggiore è stata "integrare, aggregare e fondere questi diversi sistemi".

Il risultato di tutti questi sforzi è la nuova applicazione Google Hangouts, che è stata presentata dal palco del Google IO di San Francisco da Vic Gundotra, vice presidente senior. Ha enfatizzato il fatto che l'app si focalizzerà sulle conversazioni piuttosto che sui contatti. Questi ultimi saranno comunque a disposizione e saranno elencati in funzione di quanto spesso si comunica con loro.

Come funziona - Alle conversazioni potranno partecipare gruppi di amici; man mano che si aggiungono, apparirà la loro icona sul fondo dello schermo. Sarà possibile vedere anche fino a dove ogni contatto è arrivato a leggere. Si potranno inserire (naturalmente) testi, ma anche fotografie e video. Tutte le fotografie saranno automaticamente salvate in una cartella del telefono. Sarà archiviato anche lo storico delle conversazioni, che potrà essere consultato (o cancellato con semplicità) in ogni momento.

"Sembrerà veramente di essere insieme nella stessa stanza"

"Sembrerà veramente di essere insieme nella stessa stanza", ha aggiunto Gundotra. Tutte le conversazioni saranno sincronizzate, indipendentemente dal sistema operativo. Hangouts, che inizialmente nasce come un servizio di video chat in tempo reale, non perde la sua natura: con i partecipanti della conversazione sarà possibile avviare video chiamate (video chat di gruppo) premendo un'icona.

Disponibilità e download - Per provare la nuova applicazione Hangouts di Google è possibile scaricarla gratuitamente sul proprio telefono Android dal Google Play o dall'App Store per iOS. L'app può essere usata anche dal personal computer. Per altre informazioni, consigliamo di consultare questa pagina.

Per altre informazioni sulle novità del Google IO 2013, è possibile cliccare sull'omonimo tag a fine articolo. Altrimenti si può consultare il sito ufficiale. Vi lasciamo ai video dedicati al servizio.

Google IO 2012 - Fireside Chat with the Hangouts Team


Bring your conversations to life with Hangouts


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?