Google cavalca il vento: come funziona il Progetto Loon

 

Il progetto Loon di Google, nato con l'obiettivo di portare accesso ad Internet veloce sopra il 99 per cento dell'atmosfera terrestre, è quasi giunto al termine della sua prima fase di studio dei venti d'alta quota

Scritto da Simone Ziggiotto il 18/06/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Il progetto Loon di Google, nato con l'obiettivo di portare accesso ad Internet veloce sopra il 99 per cento dell'atmosfera terrestre, è quasi giunto al termine della sua prima fase di studio dei venti d'alta quota. I palloncini aerostatici sono quasi nello spazio. Ma come fa Google a garantire il corretto funzionamento dei palloni ad una così elevata quota? E' und domanda che si stanno ponendo molti meteorologici.

Google Project Loon

Infatti, uno degli ostacoli del progetto Loon è quello di usare palloni d'alta quota a cavallo dei venti dell'alta atmosfera, il che renderà di fatto i palloni sempre in movimento. La risposta, a quanto pare, è tutta nei dati. Keith Bonawitz, ingegnere di calcolo per Google Lab, ha condiviso oggi su Youtube un filmato in cui spiega come i palloncini sopravvivono ad altitudini così elevate, cosa che non è mai stata fatta prima d'ora, o, almeno, non su una così grande scala.

"Avremo una flotta di palloncini in aria tutto il tempo", ha detto Bonawitz, "che verranno monitorati con il GPS". In questo momento, però, abbiamo lanciato solo pochi palloni di prova. "La quantità di tempo [che il pallone] trascorre nella stratosfera è piuttosto limitato", ha detto. Così Google ha studiato e realizzato i palloni in base alle direzioni dei venti, questo reso possibile grazie alla collaborazione con National Oceanographic and Atmospheric Administration.

Analizzare il flusso continuo di dati raccolti dai palloni di Loon è la chiave per mantenere i palloncini in funzione. I palloni, in pratica, sono in grado di spostarsi alla stessa velocità delle correnti del vento. "Abbiamo inserito dei rilevatori sui nostri palloncini, così da controllarli in modo molto tranquillo quando stanno volando nella stratosfera."

"Project Loon" è il piano di Google per collegare il mondo intero a Internet utilizzando una tecnologia decisamente del 19esimo secolo: le mongolfiere. Oltre a fornire l'accesso a due su tre persone sulla terra che non hanno accesso alla banda larga a prezzi accessibili, un altro obiettivo di Loon è quello di aiutare a mantenere le comunicazioni a seguito di calamità naturali (terremoto, tsunami, ecc.).

Google Project Loon


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?