Google Drive per Linux in data da destinarsi

 

Più di un anno e mezzo fa Google ha promesso di aggiornare il suo Drive per il supporto dei computer basati su Linux

Scritto da Simone Ziggiotto il 19/11/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Più di un anno e mezzo fa Google ha promesso di aggiornare il suo Drive per il supporto dei computer basati su Linux. Coloro che vogliono utilizzare l'alternativa gratuita di Office su cloud sul sistema operativo open-source, però, dovranno attendere ancora un po'.

Nel mese di aprile 2012, quando Google Drive è stato lanciato, Google ha detto che il "team sta lavorando su un client di sincronizzazione anche per Linux". Nel maggio 2013, l'aggiornamento è stato il seguente "il team sta ancora lavorando su di esso". Pochi giorni fa, il collega Stephen Shankland di CNET ha chiesto a Google un altro aggiornamento sullo stato di sviluppo della suite per Linux, con Big G che ha risposto di "non avere nulla di nuovo da condividere in questo momento in termini di tempistiche".

Quindi, a quanto sembra, i fan di Linux dovranno rassegnarsi e attendere ancora l'arrivo di Google Drive anche sui loro computer, sempre se Mountain View manterrà la promessa fatta più di un anno fa.

Google Drive è uno spazio di archiviazione online che sincronizza i file tra più dispositivi (PC, Android, Windows, OS X e Chrome OS) e si integra con la suite di applicazioni online per la creazione e modifica di documenti che comprende Google Docs, Google Sheets e Google Slides.

L'assenza del software anche su piattaforma Linux è un problema per molti. Sono diverse le lamentele che giungono dagli utenti Linux che si vedono impossibilitati nel poter usare Drive anche sul loro computer, al punto che 23.590 persone hanno già firmato una petizione in cui si chiede il supporto di Google Drive per Linux.

E' frustrante per i fan di Linux dover essere sempre gli ultimi, quando si tratta di supporto di software. Anche se Drive per Linux può essere una bassa priorità, rimane comunque una priorità molto più elevata rispetto alle versioni Linux di Microsoft Office, Adobe Creative Cloud e Apple iTunes.

In qualche modo, però, gli utenti di Linux possono ricorrere a Dropbox, il principale concorrente di Drive, che è già disponibile Linux, oltre a supportare Ubuntu, Debian, Fedora e altri SO meno popolari.

Gli sviluppatori di Linux hanno lavorato per anni per rendere il sistema operativo open-source una valida alternativa a Windows, ma sono sempre ostacolati da difficoltà tecniche del sistema operativo e dalla mancanza di software di terze parti.

Solo il tempo dirà se Google manterrà la promessa di portare Drive su Linux. Attendiamo.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?