Eric Schmidt e le previsioni del 2014

 

Il settore mobile ha vinto ogni scommessa, e le basi per nuovi servizi sono state gettate

Scritto da Simone Ziggiotto il 31/12/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Eric Schmidt e le previsioni del 2014

Il settore mobile ha vinto ogni scommessa, e le basi per nuovi servizi sono state gettate. Nel 2014 ogni persona avrà uno smartphone in mano.

Anche se lui non ha bisogno di sapere come si guida una società di tecnologia ma piuttosto è lui in prima persona che cerca di guidare le persone a passare da iPhone ad Android, il presidente di Google Eric Schmidt ha speso un po' del suo tempo per fornire a Bloomberg TV le sue previsioni per il 2014.

Schmidt ha una storia di dichiarazioni pubbliche sopra le righe, ma le sue previsioni per l'anno a venire sono piuttosto normali in confronto. "Ognuno sta per avere uno smartphone in mano", prevede Schmidt. "La sfida della diffusione rapida del mobile è stata vinta" proclama, prima di sottolineare il sorpasso di tablet e telefoni venduti rispetto ai PC, che nel 2014 si farà più marcato.

La tendenza della diffusione dei dispositivi mobili è chiara per tutti da un paio d' anni, ma Schmidt rileva anche "la diffusione dei big data e delle macchine intelligenti ovunque" come basi significative per la nascita di nuovi servizi, la capacità di individuare e classificare le persone e il modo in cui i dati possono cambiare "ogni forma di business a livello globale".

Uno dei più grandi sconvolgimenti che Schmidt ammette è che "noi non sappiamo veramente cosa succederà nella genetica". I progressi nel sequenziamento del DNA e la possibilità di avere codici genetici personali "produrranno scoperte nel trattamento e nella diagnosi del cancro nel prossimo anno", afferma Schmidt. "Sono cose insondabilmente importanti".

"Il più grande errore che ho fatto è di non aspettarmi la nascita del fenomeno del Social Networking".

Una previsione a sorpresa da Schmidt è che Google non mancherà nuovamente di crescere su più settori, quello dei social network in primis. "Il più grande errore che ho fatto è il non aver anticipanto l'ascesa del fenomeno del social networking", ammette Schmidt. "Non è un errore che stiamo per fare di nuovo. Credo che in nostra difesa posso dire che eravamo impegnati a lavorare su molte altre cose, ma avremmo dovuto essere in quel settore [dei social network] e mi prendo la responsabilità per questo".

Mentre le previsioni di Schmidt sono abbastanza evidenti per l'anno a venire, lui chiaramente non scommette che ogni singolo prodotto di Google dominerà nel 2014. Alla fine del 2011 Schmidt aveva previsto che, "entro l'estate del 2012, la maggior parte dei televisori che si vedono nei negozi avrà la Google TV incorporata", cosa non accaduta. Ora Google sta scommettendo sulla informatica indossabile [Google Glass] e sui robot che sostituiranno in parte gli umani per svolgere alcuni lavori in un futuro non troppo lontano.

Eric Schmidt - previsioni 2014


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?