Qualcomm Snapdragon 800: potente, ma incognita consumi

 

Gli smartphones stanno diventando sempre più potenti

Scritto da Maurizio Giaretta il 21/06/13 | Pubblicata in Lg Electronics | Archivio 2013

 

Gli smartphones stanno diventando sempre più potenti. Il trend è destinato a proseguire a gran ritmo con Qualcomm, che ha presentato la nuova gamma Snapdragon 800.

Sulla maggior parte dei telefonini Android top di gamma di quest'anno troviamo il Soc Snapdragon 600, che offre l'alloggio per quattro core CPU Krait 300 e per il processore grafico Adreno 320.

Snapdragon 800, annunciato a Gennaio nel corso del CES di Las Vegas, è una sua versione potenziata, basata su quattro core Krait 400 (CPU analoga a Krait 300, ma con una frequenza operativa maggiore e con una cache L2 più veloce) e sul processore grafico Adreno 330.

Uno dei primi smartphones sul quale vedremo il nuovo Soc probabilmente sarà la seconda generazione di Lg Optimus G. In tal senso, stanno già lavorando assieme Qualcomm e LG Mobile. La nuova Soc offre prestazioni notevoli e dovrebbe avere prestazioni "fino al 75% superiori" rispetto a quelle dell'originaria Snapdragon S4 Pro, presente su Optimus G.

Secondo quanto riporta Arstechnica, dai primi test benchmark è emerso che i risultati sono "piuttosto notevoli".

In realtà si nota che le singole CPU presentano dei modesti miglioramenti e che un "enorme passo in avanti" è stato fatto dalla GPU. I benchmark dimostrano che non c'è molta differenza con le quattro CPU ARM Cortex-A15 presenti su Tegra 4, Soc rivale presentata a inizio anno. La differenza principale sta proprio nel confronto delle GPU (68 fps contro 57 fps di Tegra 4 e 52 fps di Apple iPad 4).

Non si sa ancora molto in merito ai consumi. Di quanta energia avrà bisogno la nuova Snapdragon 800? Da questo punto di vista, Qualcomm è stata un pò evasiva, dicendo che i consumi dovrebbero essere pressappoco simili a quelli di Snapdragon 600, grazie anche al nuovo processo di produzione a 28 nanometri ad alte prestazioni.

Rimaniamo in attesa dei primi smartphones e tablet basati su Qualcomm Snapdragon 800 per una migliore visione d'insieme.

Qualcomm Snapdragon 800: inizia la produzione di massa

Da maggio Qualcomm inizierà la produzione di massa della sua più recente SoC Snapdragon 800, dotata di processore quad-core Krait 400 e GPU Adreno 330. Lo Zte Grand Memo sarà il primo smartphone ad integrare il nuovo chipset.
La più potente piattaforma di Qualcomm ad oggi sta per entrare in produzione di massa: a maggio si inizierà a costruire la nuova SoC Snapdragon 800. Ad annunciarlo in un evento speciale a Pechino è stato Yufei Wang, Senior Product Manager di Qualcomm.
 
Qualcomm
 
La piattaforma Snapdragon 800 include un processore quad-core Krait 400 che può arrivare ad una clock di 2,3 GHz per ciascun core. I nuclei sono anche in grado di lavorare l'uno indipendentemente dall'altro, al fine da garantire una maggiore durata della batteria del dispositivo su cui la SoC viene montata visto che il risparmio dell'energia è maggiore. Il processore grafico contenuto nel chipset Qualcomm Snapdragon 800 è la GPU Adreno 330, che ora supporta la riproduzione di video a definizione Ultra HD a 4K a 30 frame per secondo.
 
La ZTE Grand Memo sarà il primo smartphone ad essere dotato della nuova SoC Snapdragon 800 di Qualcomm. Il telefono è già disponibile per la vendita in alcuni mercati internazionali, ma attualmente integra un vecchio chipset Snapdragon. Una volta che Qualcomm inizierà la produzione di massa di Snapdragon 800, i nuovi modelli di ZTE Grand Memo saranno prodotti con il nuovo potente chipset.
 
Tra le altre specifiche dello ZTE Grand Memo, segnaliamo che il telefono è costruito attorno ad uno schermo da 5,7 pollici di diagonale con risoluzione HD a 720p e densità di pixel di 258ppi. Il telefono è il primo phablet a disporre del chipset Snapdragon 800 di Qualcomm con processore quad-core Krait, scheda grafica Adreno 330 e 2GB di memoria RAM. Il terminale ha uno spessore di 8,5 millimetri e integra una batteria da 3200 mAh. La fotocamera principale ha un sensore di 13 megapixel che cattura filmati in Fulld HD a 1080p, mentre frontalmente trova posto una fotocamera da 1 megapixel. Il phablet supporta la rete LTE Cat 3 ed integra i moduli Wi-Fi dual-band 802.11 a/b/g/n, DLNA, Wi-Fi hotspot e Bluetooth 4.0.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?