Microsoft taglia 18mila posti di lavoro, addio a Nokia X e Android

 

Microsoft sta ora mettendo ufficialmente il turbo sul business dei telefoni Nokia

Scritto da Simone Ziggiotto il 20/07/14 | Pubblicata in Microsoft | Archivio 2014

 

Microsoft taglia 18mila posti di lavoro, addio a Nokia X e Android

Microsoft sta ora mettendo ufficialmente il turbo sul business dei telefoni Nokia. Una lettera ai dipendenti scritta da Stephen Elop rivela i piai di sviluppo del business smartphone di Microsoft dopo l'acquisizione di Nokia.

Il gigante tecnologico attraverso il suo capo della divisione Dispositivi ed ex CEO di Nokia, Stephen Elop, ha definito i suoi piani per le operazioni di Nokia a seguito dell'acquisizione della divisione Dispositivi e Servizi di Nokia all'inizio di quest'anno. Il ruolo dei telefoni Nokia in Microsoft, Elop ha detto in una nota ai dipendenti, è in sostanza sostenere la strategia digitale e finanziaria complessiva di Microsoft, dunque il business hardware di Nokia non sarà più solo fine a se stesso.

Il progetto Nokia X, per esempio, cesserà di esistere, e Nokia non si concentrerà più d'ora in poi sullo sviluppo di telefoni basati su piattaforma Android ma esclusivamente su piattaforma Windows Phone di Microsoft. "Ci aspettiamo di fare questo cambiamento subito, pur continuando a vendere e supportare i prodotti Nokia X esistenti" ha però chiarito Elop.

La nota di Elop ai dipendenti giunge dopo l'annuncio del CEO di Microsoft Satya Nadella che saranno tagliati 18.000 posti di lavoro entro il prossimo anno, il 14% del proprio personale, con 12.500 di questi licenziamenti che riguarderanno proprio la divisione del business di Nokia. Il colosso di Redmond punta a dimezzare le dimensioni della nuova controllata in un piu' vasto piano di ristrutturazione che costera' dagli 1,1 agli 1,6 miliardi di dollari solo per quanto riguarda la gestione degli esuberi.

Microsoft taglia 2.100 posti di lavoro in tutto il mondo

Come parte di una seconda ondata di tagli annunciati nel mese di luglio, Microsoft ha licenziato 2.100 dipendenti in tutto il mondo il 18 settembre.

Nel secondo round del suo programma di licenziamenti di 18.000 posti di lavoro precedentemente annunciato, Microsoft ha licenziato altre 2.100 persone, il 18 settembre scorso.
Un portavoce di Microsoft ha confermato la cifra 2.100 notando che 747 di coloro che sono stati licenziati sono nello stato di Washington. Gli altri tagli sono coinvolgono i dipendenti in altre sedi di Microsoft in tutto il mondo, il portavoce ha detto.
 
Microsoft ha annunciato nel mese di luglio che la società ha bisogno di riequilibrare la sua forza lavoro in tutto il mondo, tagliando 18.000 posti di lavoro, con 12.500 di questi tagli provenienti dai dipendenti che Microsoft ha acquisito come parte della sua acquisizione del business Devices and Services di Nokia. I piani alti di Microsoft hanno detto che i licenziamenti sarebbero avvenuti nel corso di diverse ondate.
 
Microsoft ha tagliato 13.000 dipendenti nella prima ondata nel mese di luglio, che ha compreso alcuni, ma non tutti, ex dipendenti di Nokia. Microsoft prevede inoltre di ridurre il numero dei dipendenti non a tempo pieno del 20 per cento sempre come parte del suo riequilibro della forza lavoro.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?