Governo USA cita Sony per violazione privacy dei minori

 

Sony BMG, che sta cambiando il suo nome in Sony Music Entertainment, è stata citata in giudizio mercoledì dal governo degli Stati Uniti con l'accusa della violazione di alcune norme federali atte a tutelare la privacy online dei bambini

Scritto da Maurizio Giaretta il 15/12/08 | Pubblicata in Mp3 | Archivio 2008

 

Sony BMG, che sta cambiando il suo nome in Sony Music Entertainment, è stata citata in giudizio mercoledì dal governo degli Stati Uniti con l'accusa della violazione di alcune norme federali atte a tutelare la privacy online dei bambini.

Secondo quanto trapela dagli atti dell'accusa a Manhattan, Sony infatti avrebbe impropriamente accettato sottoscrizioni ai suoi siti di servizi musicali da parte di utenti con età perfino inferiore ai 13 anni e senza ottenere il consenso dai loro genitori.

La causa, che non specifica chiaramente quale sia la cifra stimata per il risarcimento dei danni, chiarisce che Sony Music vìola i regolamenti per la Protezione Online dei Minori sanciti dalla Commissione Federale per il Commercio.

Uno dei capi di Sony - che ha preferito non farsi identificare - ha raccontato a Reuters che per questa diatriba si dovrebbe giungere al patteggiamento e che Sony BMG è d'accordo nel pagare una penale di 1 milione di dollari.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?