Nokia-Microsoft, le prime conseguenze: 4.000 licenziamenti

 

Nokia sposterà lo sviluppo e la gestione del software Symbian, assieme a circa 3

Scritto da Maurizio Giaretta il 28/04/11 | Pubblicata in Nokia | Archivio 2011

 

Nokia sposterà lo sviluppo e la gestione del software Symbian, assieme a circa 3.000 lavoratori dipendenti, ad Accenture. Le due società hanno raggiunto un accordo strategico secondo il quale Accenture fornirà i servizi software per i futuri smarphone di Nokia.

Per ridurre i costi operativi di 1 miliardo di euro entro il 2013, inoltre, la società finlandese ha annunciato inoltre che ridurrà la propria forza lavoro a livello globale di circa 4.000 dipendenti entro la fine del 2012, principalmente in Danimarca, Finlandia e Regno Unito.

L'accordo siglato, che sarà finalizzato definitivamente entro l'Estate del 2011, sposterà lo sviluppo dell'ecosistema Symbian presso Accenture. I dipendenti di Cina, Finlandia, India, Regno Unito e Stati Uniti d’America saranno trasferiti entro la fine dell'anno.

Gli uffici finlandesi di Nokia.
 

Questa sarà l'occasione "per identificare opportunità finalizzate a riqualificare e riposizionare il personale trasferito", si legge sulo comunicato.

Accenture, una delle società di consulenza aziendale più grande al mondo, diverrà il partner preferenziale per le attività di sviluppo degli smartphone Nokia, e anche il fornitore privilegiato di servizi e si occuperà di sviluppare soluzioni anche per la piattaforma Windows Phone.

"E’ un accordo estremamente vantaggioso sia per Accenture che per Nokia”, afferma Marty Cole, Chief Executive di Accenture. Sicuramente non potranno dire lo stesso i dipendenti che perderanno il posto di lavoro.

Accordo Nokia-Microsoft, le dichiarazioni di Elop e Ballmer

Dopo il primo annuncio a inizio Febbraio, Nokia e Microsoft hanno siglato l'accordo definitivo per una collaborazione che avrà l'ambizioso scopo di realizzare un nuovo ecosistema globale del settore mobile.
 
La firma dell'accordo arriva in anticipo rispetto a quanto previsto ed è in linea con l’annuncio congiunto dell’11 Febbraio scorso. Le due società hanno già fatto grandi progressi nello sviluppo dei primi prodotti Nokia basati sulla piattaforma Windows Phone. Attualmente sono centinaia i tecnici già impegnati nella fase di progettazione congiunta relativa alla creazione di un portafoglio di nuovi prodotti Nokia.
 

 
"Abbiamo stabilito una collaborazione di mutuo vantaggio e di altissimo livello” ha commentato Stephen Elop, Presidente e CEO di Nokia. “Questa partnership si basa sulla complementarietà degli asset delle due aziende e sulla competitività generale della nuova offerta congiunta”.
Secondo Steve Ballmer, CEO di Microsoft: “Insieme, Nokia e Microsoft saranno in grado di produrre innovazioni più rapidamente e quindi di creare maggiori opportunità per i consumatori e i nostri partner che potranno condividere il successo del nostro ecosistema”.
 

Nokia, in arrivo licenziamenti di massa

 
A seguito dell'accordo con Microsoft, il futuro per i dipendenti Nokia sarà il più cupo degli ultimi 20 anni a questa parte.
In base a un esaustivo articolo pubblicato da Bloomberg, sembra che la società, come conseguenza della riorganizzazione societaria, abbia intenzione di effettuare tagli al personale a livello mondiale pari a 20.000 unità.
Si può leggere che “una riduzione delle attività del settore ricerca e sviluppo dovrebbe essere effettuata alla fine del mese” e che 6.000 posti di lavoro potrebbero saltare.
 

 
Pochi giorni prima del Mobile World Congress (a inizio Febbraio), il nuovo CEO Stephen Elop (nella foto) aveva annunciato che Nokia avrebbe usato nei futuri smartphones il sistema operativo Windows Phone di Microsoft e che i piani di sviluppo, supporto e ricerca attorno a Symbian e a MeeGo sarebbero passati in secondo piano.
La riduzione di queste attività si traduce in un enorme numero di posti di lavoro in eccesso. A fine del 2010, i dipendenti Nokia erano 58.642, 16.134 dei quali del reparto ricerca e sviluppo.

Nokia abbassa le stime per i licenziamenti in Finlandia
 
Arrivano notizie parzialmente positive da Nokia
 
Nonostante il momento di difficoltà che la multinazionale sta attraversando (c'è da dire comunque che è ancora in testa alle classifiche mondiali relative alle vendite di telefonini), il numero di licenziamenti programmati è stato rivisto al ribasso.
 
In un'intervista a Bloomberg Businessweek, Paeivyt Tallqvist ha confermato che saranno 500 e non più 800 le persone delle varie sedi finlandesi che saranno costrette a cambiare lavoro (o se hanno fortuna, ad andare in pensione). In base alle nuove cifre, il taglio di posti di lavoro interesserà 120 dipendenti nel quartier generale di Espoo, 198 da Tampere, 103 da Oulu e infine 82 dall'impianto manifatturiero di Salo.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?